Provincia di Caserta, una cabina di regia con Sindacati e parti sociali per le attività del PNRR

SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Stamattina si è avuta una riunione in Provincia, su richiesta dei rappresentanti sindacali territoriali, rappresentati dai segretari generali provinciali per la Cisl, Giovanni Letizia, per la Cgil, Sonia Oliviero e per la Uil, Pietro Pettrone ed il presidente Giorgio Magliocca sulle tematiche territoriali connesse al PNRR. Presente anche il dirigente dell’Ente, ing. Gerardo Palmieri..

I rappresentanti delle OO.SS., che hanno consegnato al Presidente Magliocca un documento contenente le linee guida per la istituzione di un gruppo di lavoro con tutte le parti sociali, hanno chiesto al Presidente della Provincia, Giorgio Magliocca, di istituire una apposita cabina di regia per quanto riguarda le attività in programma, di competenza dell’Ente, in particolare nell’area dell’edilizia scolastica, della viabilità, dell’ambiente relativamente agli obiettivi predisposti dal PNRR.

glp-auto-336x280
lisandro

In sostanza l’incontro di stamane, per le OO.SS., vuole essere un primo passo non soltanto per conoscere le attività poste in essere della Provincia ma anche un momento per condividere e sviluppare ulteriori tematiche in un prossimo futuro che possono interessare maggiormente il mondo del lavoro di Terra di Lavoro e dei sindacati a beneficio della comunità del territorio.

“Sono contento – ha dichiarato il presidente della Provincia di Caserta, Giorgio Magliocca – di creare una apposita cabina di regia con le OO.SS, le parti sociali, per sviluppare quelle tematiche ed attività del PNRR che interessano l’intera comunità provinciale. Avere incontri, momenti di confronto con i sindacati, le parti sociali è sempre fonte di arricchimento, in quanto ciò produce scambi di progettualità, di idee, di verifiche di tematiche e, quindi – ha concluso Magliocca – già da ora sono disponibile a sviluppare anche eventuali sinergie in futuro per attività di comune interesse a favore del mondo del lavoro del territorio”.