Provincia di Caserta, firmato ieri nuovo decreto sull’edilizia scolastica

Il Presidente della Provincia di Caserta Giorgio Magliocca
Il Presidente della Provincia di Caserta Giorgio Magliocca

16 milioni e 340 mila euro è la quota delle risorse economiche finanziata e destinata a interventi di manutenzione straordinaria per gli istituti superiori di Terra di Lavoro.

Sono sei in particolare i progetti approvati di edilizia scolastica, tutti riservati a interventi di adeguamento sismico e di messa in sicurezza dei seguenti istituti scolastici superiori

Aversa Liceo Classico “Cirillo”  Progetto di adeguamento sismico 3.444.760,2

Caserta Liceo Classico “P. Giannone”  Progetto di adeguamento sismico 1.657.147,0

Capua Liceo “S. Pizzi”  Progetto di adeguamento sismico e messa in sicurezza 3.482.746,7

Piedimonte Matese ISISS “G. Caso” Progetto di adeguamento sismico e messa in sicurezza 3.457.662,7

Vairano Patenora ISISS “Marconi” Progetto di adeguamento sismico e demolizione e ricostruzione 3.048.696,2

Maddaloni Liceo Scientifico “N. Cortese”  Progetto di adeguamento sismico e messa in sicurezza degli impianti 1.248.986,9

Tot.    16. 340.000,0

Il Decreto del Ministro dell’Istruzione, professor Patrizio Bianchi, firmato l’altro ieri, già registrato dalla Corte dei Conti ed in attesa di essere pubblicato in Gazzetta Ufficiale, assegna 1 miliardo e 125 milioni di euro, a livello nazionale, per l’edilizia scolastica degli istituti secondari di II grado.

Gli interventi di manutenzione straordinaria approvati riguardano lavori di messa in sicurezza, di riqualificazione energetica e di nuova costruzion

“Con questi prossimi interventi di manutenzione straordinaria daremo un’accelerazione al programma di ammodernamento e di messa in sicurezza degli istituti superiori di Terra di Lavoro – ha dichiarato il Presidente della Provincia, Giorgio Magliocca – in modo da offrire alla collettività del territorio scuole più moderne ma soprattutto più sicure.

Si tratta, infatti, di interventi tecnici destinati all’adeguamento sismico ed alla messa in sicurezza di sei istituti scolastici. Il patrimonio edilizio scolastico – ha concluso Magliocca – deve essere custodito nel miglior modo possibile ed è per questo che tutti i nostri sforzi saranno ancora di più indirizzati a valorizzarlo con infrastrutture e servizi quanto più adeguati, ponendo al primo posto la sicurezza dei nostri ragazzi”