Provincia di Caserta, sindacati in assemblea generale: “Siamo rimasti in 149 a fare il lavoro di 450”

“La Provincia in questo momento conta circa 149 dipendenti che da soli fanno il lavoro di quelli che una volta erano 700”.

È indetta per Martedi 26 ottobre dalle ore 9,30 alle ore 1 1 ,00, presso l’androne sito al piano 2 del Palazzo della Provincia, area ex Saint Gobain, l’ Assemblea generale del Personale per discutere i seguenti argomenti all’ordine del giorno

-Proposta nuovo orario di lavoro;
-Produttività 2020;
-Ticket Mensa;
-Posizioni Organizzative;
– Proclamazione stato di agitazione del personale e attivazione delle procedure consequenziali.
– Varie ed eventuali.

All ‘Assemblea parteciperanno componenti della segreteria sindacale territoriale.

La nota tecnica è firmata dai tre segretari aziendali di CGIL CISL UIL, Claudio Trisolino, Edoardo Martino e Paola Cioffi. 

Chiediamo al Segretario aziendale della Provincia Cisl Fp Caserta le specifiche di queste assemblea:

Innanzitutto pur essendo usciti dal dissesto subiamo ancora le conseguenze dello stesso, e noi dipendenti non riusciamo ad ottenere il salario accessorio. Il presidente Giorgio Magliocca potrebbe utilizzare sicuramente qualche risorsa in più che c’è, per mettersi in ordine con gli stipendi dei dipendenti. Ribadisco, le condizioni ci sono ma evidentemente non c’è la volontà politica di farlo“.

In ogni caso – sottolinea Martino – se dall’assemblea non uscirà fuori una soluzione significativa saremo costretti a dichiarare lo stato di agitazione.

Forse qualcuno dimentica che noi continuiamo a lavorare a pieno regime, la provincia in questo momento conta circa 149 dipendenti che da soli fanno il lavoro di quelli che una volta erano ben 700 dipendenti, alcuni transitati preso altri enti, altri in pensione, altri ancora andati via con la riduzione del personale del 50%, già nel 2017 e scremati a 450 fino alla riforma Renzi o meglio conosciuta come riforma delle province.

Strade provinciali, Ordine pubblico, polizia provinciale, ambiente, edifici scolastici superiori, strutture sportive e molto altro ancora, tutto questo è sotto il mandamento provinciale e vi assicuro che non è semplice in poco più di 140 elementi del personale occuparsi dei vari aspetti di queste macro aree“.