Concorso per 2800 assunzioni al Sud nella Pubblica Amministrazione: 642 posti in Campania

La pubblicazione del bando è prevista per il 6 aprile. Saranno assunti profili tecnici per la pubblica amministrazione. La selezione sarà effettuata in modalità fast track (rapida). Il 6 aprile sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale (sezione concorsi ed esami) il nuovo bando per il concorso per 2800 assunzioni al Sud di tecnici da impiegare nelle pubbliche amministrazioni. Lo ha annunciato il ministro della Pubblica Amministrazione Renato Brunetta, dopo la firma del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri.

Le assunzioni, già previste dal precedente Governo e finanziate nell’ambito del PON Governance 2014-2020 con i fondi europei della coesione destinati alle regioni meno sviluppate, si inseriscono in una più ampia prospettiva di rilancio della Pubblica Amministrazione, che punti alla digitalizzazione, alla semplificazione, alla trasparenza e al reclutamento delle migliori professionalità con procedure più snelle e veloci.

Selezione in modalità rapida
In via sperimentale, la selezione pubblica per il concorso per 2800 assunzioni al Sud sarà, infatti, effettuata in modalità fast track (rapida) per selezionare i vincitori in tempi rapidi e certi.

“Abbiamo stabilito un cronoprogramma serrato: 100 giorni dalla pubblicazione del bando all’assunzione. Semplificazione e rapidità, in piena sicurezza, sono le parole d’ordine con cui mettiamo al centro della ripresa il capitale umano pubblico”, ha sottolineato il ministro.

“Semplificazione e rapidità, in piena sicurezza, sono le parole d’ordine”

Le figure tecniche richieste andranno così a irrobustire l’organico delle PA di Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia, soprattutto in vista della nuova sfida del Recovery plan.

Le figure ricercate
I 2800 posti messi a disposizione (contratti a tempo determinato della durata massima di 36 mesi), saranno rivolti ai seguenti profili professionali:
• Tecnici ingegneristici;
• Esperti in gestione, rendicontazione e controllo;
• Progettisti, animatori territoriali ed esperti in innovazione sociale;
• Amministrativi giuridici;
• Process Data Analyst.

I posti a concorso nelle varie regioni
I posti a concorso nelle rispettive PA saranno così distribuiti:
• Abruzzo: n. 243;
• Basilicata: n. 119;
• Calabria: n. 365;
• Campania: n. 642;
• Molise: n. 78;
• Puglia: n. 481;
• Sardegna: n. 318;
• Sicilia: n. 497;
• Varie sedi Dipartimento per le politiche di coesione (DPCOE), Agenzia per la Coesione Territoriale (ACT), Agenzia Nazionale Politiche Attive Lavoro (ANPAL), Ministero del Lavoro: n. 57.

Procedura di selezione
Dal momento della pubblicazione gli interessati potranno, entro 15 giorni, presentare la domanda di partecipazione attraverso il portale “Step One 2019”, gestito dal Formez.

Il primo step prevederà una selezione automatica in base al punteggio totale attribuito ai titoli e la pubblicazione di cinque graduatorie per profilo professionale.

Il secondo step consisterà in un’unica prova scritta, con test a risposta multipla, in modalità digitale (pc/tablet), che si terrà nel mese di giugno, in apposite sedi decentrate. Ai candidati saranno somministrati 40 quesiti in 60 minuti.

La prova concorsuale si svolgerà nel pieno rispetto del nuovo Protocollo per lo svolgimento dei concorsi pubblici (durata massima della prova limitata a un’ora; obbligo per i candidati, anche già vaccinati, di effettuare un tampone nelle 48 ore precedenti; svolgimento delle prove in sedi decentrate a carattere regionale, minimizzando così gli spostamenti; obbligo di indossare mascherine FFP2; percorsi dedicati di entrata e di uscita; adeguate volumetrie di ricambio d’aria per ogni candidato).

Il terzo step consisterà nella pubblicazione della graduatoria finale e nella successiva assunzione, che dovrà avvenire entro il mese di luglio.

Consulta offerte di lavoro in Campania