Pubblica illuminazione comune di Cervino, in arrivo un finanziamento per interventi di efficientamento energetico

Comune di Cervino panoramica dall'alto
SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
delpicar700
ENJOY1
previous arrow
next arrow

Al via il relamping degli impianti in varie strade comunali per lo sviluppo territoriale sostenibile.

Ufficiale il finanziamento per “Interventi di Efficientamento energetico e Sviluppo territoriale sostenibile”: il Comune di Cervino, classificatosi in posizione numero 888, è risultato destinatario dei fondi conferiti con Decreto del Ministero dell’Interno del 30 gennaio 2020, con erogazione fissata al 2022, per un importo pari a 70.000 euro.

I contributi rientrano tra le risorse finanziarie previste dal PNRR, assegnate alle Amministrazioni Centrali, e fanno parte della cosiddetta Missione 2 – Rivoluzione Verde e Transizione Ecologica – in cui si sono inserite queste specifiche linee di intervento destinate agli Enti locali. Con Determinazione n. 329 del 14 settembre scorso, emanata dall’Area III – Lavori Pubblici, Urbanistica e Cimitero – e sottoscritta dall’arch. Vincenzo Magnifico, è stato disposto l’affidamento dei lavori, per consentire l’avvio dell’esecuzione entro i termini previsti e l’attribuzione della prima quota integrativa, pari al 50 per cento dell’intera cifra.

Le operazioni, nello specifico, consisteranno nel relamping degli impianti di pubblica illuminazione in varie strade comunali, traducendosi nella sostituzione dei tradizionali corpi illuminanti, con una conversione a LED delle lampade obsolete. Non solo. La Ditta effettuerà i lavori, per un importo pari a 62.011, 70 euro, comprendendo un’ulteriore miglioria ovvero la verniciatura di 50 pali nelle strade oggetto di tali attività.

AUTOMORRA

Un passo avanti per il nostro Comune – hanno dichiarato il sindaco Giuseppe Vinciguerra e l’assessore alla Pubblica Illuminazione Francesco Piscitelliche risponde a una delle necessità più impellenti sul territorio comunale. Non è un mistero che la nostra pubblica illuminazione sia, da anni, obsolescente ed energivora, nonché irrispettosa delle norme del risparmio energetico, dell’inquinamento luminoso e della sicurezza stradale. Nel progetto esecutivo sono state indicate le strade che versano in condizioni peggiori.

Stiamo, tuttora, procedendo ad un’ulteriore valutazione dell’intera rete, per stabilire dove agire prioritariamente, per ottenere i primi e importanti risultati, fermo restando che contiamo di efficientare tutti gli impianti, come già espresso in campagna elettorale e come si è evinto dalle nostre azioni successive, sicuramente migliorative, ma, viste le condizioni, non risolutive.

I risultati che registreremo, a stretto giro, comprenderanno la massima visibilità, una migliore qualità della luce, una maggiore durata delle lampade, una significativa riduzione di spesa e, ultimo ma non meno importante, un minore impatto ambientale”.

I lavori cominceranno tra circa 15 giorni, con un termine previsto entro un mese dal loro inizio.