Pubblicati i bandi di Concorso Nazionali di Italia Nostra. La sezione di Caserta punta sulla creatività delle scuole

Sono stati pubblicati i bandi per i Concorsi Nazionali 2019-20 di Italia nostra: “IN cerca del mio Paesaggio” e “Culture, Professioni, Mestieri per il futuro del patrimonio culturale”.

“Con i Concorsi Nazionali – spiega Maria Rosaria Iacono, presidente sezione Italia Nostra di Caserta e consigliera nazionale di Italia Nostra, referente Settore EDU – il nostro progetto educativo diventa “creazione” grazie ai contributi dei ragazzi”.

Dalla scuola primaria, alla scuola secondaria di secondo grado, gli studenti di tutta Italia partecipando ai bandi avranno l’occasione di conoscere meglio i paesaggi dei loro territori e imparare a volergli bene. I ragazzi del triennio potranno invece dimostrare, attraverso i loro percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento nel mondo dei beni culturali, come hanno imparato a conservare e comunicare il patrimonio.

I bandi saranno disponibili anche sul sito del Miur.

Il Concorso “IN cerca del mio Paesaggio” (che nelle precedenti edizioni ha ottenuto la medaglia del Presidente della Repubblica quale suo premio di rappresentanza) è rivolto alle classi della Scuola Primaria; Secondaria di Primo Grado e del Biennio della Secondaria di Secondo Grado e dà attuazione ai due Protocolli di Intesa stipulati tra Italia Nostra, il MIUR (Direzione Generale per lo studente) e il MiBAC (Direzione per l’Educazione e Ricerca).

La finalità generale è quella di offrire agli studenti, attraverso la guida dei docenti, l’opportunità di conoscere il patrimonio culturale del loro territorio e di far acquisire la consapevolezza che esso vada tutelato e salvaguardato, seguendo i principi dell’art.9 della Costituzione.

Il Concorso “Culture, Professioni, Mestieri per il futuro del patrimonio culturale” è rivolto al triennio della Scuola Secondaria di 2° Grado. La finalità generale è quella di valorizzare i progetti e le esperienze di ASL nel settore dei Beni Culturali che abbiano permesso agli studenti di realizzare un percorso che abbia stimolato la conoscenza e l’educazione al patrimonio culturale, declinata nei suoi aspetti pratici e professionalizzanti.

Il concorso intende riconoscere e premiare quei progetti in cui ci sia stato un coinvolgimento degli studenti con le “professionalità” legate al proprio stage formativo.

Sarà inoltre oggetto di valutazione la realizzazione di prodotti in cui abbia trovato applicazione concreta la creatività degli studenti.

Loading...