Quarto intervento per Guido, il clochard che fu picchiato dal “branco” sotto il Comune di Caserta

Caserta – La fotografia in evidenza è molto significativa, è l’immagine di un uomo che per la quarta volta nel giro di soli sette mesi è finito sotto i ferri e continua a sorridere. L’uomo al centro con la giacca di pigiama blu è Guido, insieme agli amici dell’associazione che lo accudisce. Guido è un caro amico clochard, una persona perbene con una vita sfortunata, seguito appunto dall’associazione L’Angelo degli Ultimi in tutte le sue necessità. Qui Guido ha trovato un amico fraterno, Maurizio, la presidente Antonietta d’Albenzio che lo ha preso a cuore, e tanti nuovi amici che gli vogliono bene e non gli hanno fatto mancare il proprio affetto.

Guido è il senza tetto che lo scorso agosto fu picchiato selvaggiamente mentre dormiva con altri due clochards sotto il comune a Piazza Vanvitelli. Selvaggiamente e senza motivo, colpito a spranghe di ferro per divertimento, da un gruppo di giovani ragazzi ubriachi, sicuramente imbestialiti da una vita senza Dio, senza cuore, una vita senza vita. Fece in tempo ad alzarsi ricoperto del suo stesso sangue e le urla svegliarono gli amici e allarmarono qualche passante. I giovani mostri fuggirono.

Da allora Guido, salvo per miracolo, ha già subito 4 interventi alla faccia e alla mandibola con le ovvie sofferenze che si possono immaginare.

Oggi Guido è uscito, è stato dimesso dopo l’ennesimo intervento alla mandibola, ma tra venti giorni sarà costretto a subire la quinta operazione. Se parlate con lui vi meraviglierete della pace con cui racconta la propria vita, senza odio verso nessuno, senza acredine o livore per com’è andata. Sempre con un sorriso e una battuta.

Su Facebook il bentornato di molti che lo incitano a farcela e a guarire presto. la città non è fatta solo di mostri ma anche di tanti cuori generosi e ricchi di amore. Bentornato Guido, lo diciamo anche noi, Dio ti doni sempre la forza di andare avanti e donare i tuoi sorrisi.

Se volete seguire le attività dell’associazione L’Angelo degli Ultimi questo il link della pagina

https://www.facebook.com/associazioneangelodegliultimi/