Quaterna di vittorie della Casertana sulla “ruota” di Castellammare. Il derby contro la Juve Stabia finisce 0-2

E quattro. La Casertana chiude il girone di andata con la quarta vittoria consecutiva passando anche a Castellammare nel recupero della diciassettesima giornata di campionato.

Nelle formazioni di partenza Casertana che si presenta con gli uomini contati considerando le tante indisponibilità, a cominciare da quella dello squalificato Izzillo. Rispetto alla partita della scorsa settimana a Bisceglie le novità sono rappresentate da Buschiazzo e Matese. Nella compagine di casa dentro Mulè e Vallocchia per gli assenti Rizzo e Mastalli.

Primo tempo davvero intenso con tantissime occasioni da una parte e dall’altra e con i portiere assoluti protagonisti. Avella nega il vantaggio ai padroni di casa con Cernigoi (8’), Scaccabarozzi (22’) e Romero (38’) con tre interventi davvero di rilievo. Non è da meno il “collega” stabiese Tomei sulle iniziative di Cuppone (22’, sulla ribattuta Matese da ottima posizione manda alto sulla traversa) e Hadziosmanovic (29’). La partita si sblocca quando manca un minuto all’intervallo: rapido contropiede orchestrato da Cuppone verso Turchetta la cui conclusione finisce nell’angolo alla sinistra dell’estremo difensore gialloblù (44’).

Sofferenza totale o quasi nella seconda frazione di gioco con la Juve Stabia che prende metri e guadagna campo. Ma nel finale (92’) il raddoppio di Castaldo che mette definitivamente la parola “fine” sull’incontro.

JUVE STABIA – CASERTANA 0-2

Juve Stabia (3-4-1-2): Tomei; Mulè, Troest, Allievi; Garattoni (Guarracino 77′), Berardocco, Scaccabarozzi, Vallocchia; Fantacci (Ripa 86′); Borrelli, Cernigoi (Romero 15′). A disp. Lazzari, Russo, Elizalde, Lia, Bovo, Codromaz, Golfo, Volpicelli, Oliva. All. Padalino;

Casertana (4-3-3): Avella; Hadziosmanovic, Buschiazzo, Carillo, Del Grosso; Matese (Polito 61′), Santoro, Icardi; Cuppone, Castaldo, Turchetta (Rillo 93′). A disp. Dekic, Zivkovic, Setola, Varesanovic, De Lucia, Polito. All. Guidi;

Arbitro: Kumara di Verona;

Reti: Turchetta (C) 44′, Castaldo (C) 92′;

Ammoniti: Allievi (JS, 2′), Scaccabarozzi (JS, 48′); Avella (C, 56′), Santoro (C, 61′), Cuppone (C, 64′).