Comune di Caserta, raccolta differenziata: Servizio ritiro pannolini ancora inattivo. Le proteste dei cittadini

Lo scorso 15 maggio è partito a Caserta il nuovo servizio di raccolta differenziata “che aggiorna e migliora quanto fatto negli anni scorsi, con l’obiettivo di dare ulteriore slancio ad un servizio fondamentale per la città – la dichiarazione del Sindaco Carlo Marino all’avvio del programma.

E così è sicuramente. Nei primi 10 giorni di assestamento pare che la città abbia risposto in via generale abbastanza bene, dovendo adeguarsi ad alcune modifiche di giorni ed orari nel conferimento dell’indifferenziato, per esempio, o del multimateriale. Un po’ di disorientamento relativamente alla giornata unica per il “grigio”, che passa dai due giorni del lunedì al venerdì, al solo venerdì, con l’obiettivo di spingere la popolazione ad un maggiore e migliore differenziamento dei materiali, così da ridurre il pesante carico dell’indifferenziato che purtroppo raccoglie di tutto.

Uno dei servizi annunciati dalla nuova raccolta è quello del ritiro dei pannolini e pannoloni, un bisogno molto sentito come si può immaginare per le famiglie con bambini piccoli o anziani con problemi di salute e ancor più adesso che il conferimento dell’indifferenziato, come detto, si è ridotto ad un solo giorno, con il caldo estivo in arrivo la cosa si fa decisamente poco gestibile.

Già dai primi giorni dell’avvio della nuova raccolta differenziata la Ecocar, al numero fisso indicato sull’opuscolo distribuito, 0823422643, è stata inondata di chiamate, promettendo di attivare quanto prima il servizio sulla piattaforma del Comune da cui si possono effettuare le prenotazioni per il ritiro e per la consegna di appositi contenitori.

Purtroppo a quanto pare le cose vanno per le lunghe, sono numerosi i cittadini che segnalano che il servizio sulla piattaforma del Comune è tuttora inattivo ed il numero indicato risulta talvolta “inattivo” altre volte addirittura “non valido”.

Chiamai subito dieci giorni fa – ci racconta una cittadina, Carmen Sesto – e  mi risposero molto gentilmente dicendo di attendere l’attivazione del servizio per la prenotazione. Adesso mi hanno ribadito che il servizio non è ancora partito e che dobbiamo solo attendere la pubblicazione del modulo sul sito del comune.

Ho rappresentato che con il caldo, la raccolta dei pannolini gettati una volta a settimana nell’indifferenziato, è impensabile. Ho chiesto anche di segnalare al comune che sul sito, nella sezione Caserta ecologica/raccolta differenziata è presente ancora il vecchio calendario“.

Sicuramente problemi organizzativi avranno ritardato l’avvio del servizio, con il clima caldo di questi giorni però saranno inevitabili purtroppo dei conferimenti “fuori norma” che potrebbero avere conseguenze sulle consegne dei carichi raccolti alla pesata, per non parlare delle ovvie problematiche d’igiene.