Raccolta rifiuti a Caserta: una questione interminabile

Caserta – Ormai la questione dei rifiuti nella città di Caserta sembra non avere un limite: numerose sono infatti le critiche che quotidianamente sono esposte dai diversi cittadini i quali si lamentano di questo importante disservizio.

Già nel mese di luglio per quasi un’intera settimana la ditta non passò per il ritiro trasformando così la città in una discarica a cielo aperto, con buste dell’immondizia sparse dappertutto e ciò sicuramente non fu la migliore propaganda per la nostra città, soprattutto nel periodo estivo turistico.

“Fortunatamente” ad oggi i rifiuti sono ritirati giornalmente ma in un orario che è assolutamente inadatto: è impensabile che i cittadini debbano pagare una delle tasse dei rifiuti più alte e la mattina nell’orario di punta, quando tutti si recano a lavoro o si accompagnano i ragazzi a scuola, debbano incontrare sempre i camion, non solo della raccolta dei rifiuti ma anche della pulizia delle strade, che bloccano la circolazione a causa delle continue fermate e della loro notevole dimensione.

A ciò si aggiunge la questione dei rifiuti ingombranti per il cui ritiro “porta a porta” si aggiungono giorno dopo giorno ritardi e richieste, insomma una burocrazia che necessita assolutamente di un rinnovamento.

La cosa che però sorprende maggiormente è il fatto che talora, quando in uno stesso giorno ci dovrebbe essere il ritiro di due tipologie di rifiuti, il camion che passa è unico! Allora se si parla continuamente di salvaguardia dell’ambiente, qual è il fine della raccolta differenziata se poi viene tutto mischiato insieme?

Per concludere dunque la questione necessita di una maggiore sensibilità da parte dell’intera popolazione la quale dovrebbe coalizzarsi per risolvere questo problema che è piuttosto comune a tutte le zone e le cittadine della nostra provincia, a partire dalle scuole dove un argomento così drastico non viene minimamente accennato.

Loading...