Raffaella D’Antonio “Piano Low Tax”

Raffaella D'Antonio

Ebbene sì,ho intenzione di fare sul serio.

I miei genitori erano imprenditori e sono consapevole di tutte le tasse che le imprese di qualsiasi “caratura” sono costrette ad esborsare ed allora vi presento il mio “PIANO LOW TAX”.

La prima tassa da modificare assolutamente è l’IRPEF elargita da imprenditori e lavoratori dipendenti,perché come ben sappiamo è progressiva ed arriva ad un punto percentuale vertiginoso del tipo aliquota al 43% superando i 75.000 euro di reddito e il 23% per redditi fino a 15.000 euro annui per le imprese,quindi farò proposta consistente ,inoltre la mia  ferma intenzione sarà l’ABOLIZIONE DELL’ ADDIZIONALE che è gestita dalla regione e ne avremmo la possibilità!!

Poi l’IRAP tassa da riformare assolutamente,perché è un’altra tassa di competenza più regionale che statale,il perché? Il 90% entra nelle casse regionali e solo il 10% allo stato e serve per la gestione del sistema sanitario nazionale.

Poi ancora IMU,TARI e tassa sulle tabelle,insegne e tutto ciò che riguarda il settore pubblicità,di cui farò battaglia per l’ABOLIZIONE,perché la pubblicità è di essenziale importanza per l’azienda e solo rendendo visibile il tutto,può avere facoltà di supportare il sistema fiscale oneroso che abbiamo in Italia,senza dimenticare che senza fatturato consistente diventa anche ulteriormente un’incentivo in più per la delocalizzazione,farò battaglia!!

In ultimo, proposta legge assunzioni Over 30 esentasse per 3 Anni e alla scadenza tasse al minimo percentuale per i contratti finalizzati a tempo indeterminato.

IO CI CREDO…NOI SIAMO IL FUTURO!!!