Rain Arcigay Caserta scende in piazza per la Giornata internazionale contro l’omolesbobitransafobia

Rain Arcigay Caserta scenderà in piazza per la Giornata internazionale contro l'omolesbobitransafobia
HONDALIVETOUR
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Sabato 18 maggio alle ore 17:00, Rain Arcigay Caserta si unirà alla manifestazione per la Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia in Piazza Carlo di Borbone.

Piazza Carlo di Borbone, di fronte alla Reggia di Caserta, è stata scelta come luogo simbolico per questa iniziativa, in quanto rappresenta il nostro territorio ma è anche la piazza dove si sono verificate più segnalazioni di discriminazione omofobica.

Raoul Piccirillo, presidente di Rain Arcigay Caserta ODV, ha dichiarato: “Il Governo Meloni continua a minacciare la nostra esistenza e per questo scendiamo in piazza sabato 18 maggio 2024. Dalla minaccia di abolire la legge 194 al divieto di trascrizione dei figli per le coppie omogenitoriali, fino alle nuove leggi che permettono ai pro-vita di entrare nei consultori, i nostri diritti non sono più al sicuro, se mai lo siano stati. Questa è una battaglia per la civiltà e non ci fermeremo finché non avremo risposte coerenti dai nostri governanti riguardo ai diritti LGBTI+“.

glp-auto-336x280
lisandro

Oltre alle preoccupazioni per i diritti LGBTI+, Rain Arcigay Caserta ha espresso la propria preoccupazione per la questione palestinese. La situazione in Medio Oriente è un genocidio in corso e non sembra esserci una soluzione immediata attraverso la diplomazia e la cooperazione tra gli Stati.

La richiesta è quella di aprire corridoi umanitari per tutte le persone che sono intrappolate a Gaza e in Cisgiordania a causa dei bombardamenti perpetuati per decenni da Israele.

In conclusione, la manifestazione di Rain Arcigay Caserta sottolinea la necessità di difendere i diritti della comunità LGBTI+ e di sensibilizzare l’opinione pubblica su queste problematiche. La lotta per l’uguaglianza e la giustizia continua, sia a livello locale che globale.