Rapporto Istat, ecco i nomi più comuni tra bimbe e bimbi appena nati

Francesco e Sofia sono i nomi più comuni tra i piccoli nati nel 2016 da genitori italiani, mentre Adam e ancora Sofia sono quelli maggiormente utilizzati dalle mamme e dai papà stranieri residenti nel nostro Paese. Sono questi i risultati principali del report sulla natalità elaborato dall’Istat, uscito oggi ed in grado di elaborare i dati relativi alle registrazioni all’anagrafe avvenute nel 2016.

Francesco è il nome più comune per i maschietti dal 2013-2014 in poi ed è possibile che all’incremento dell’utilizzo di questo nome abbia contribuito anche l’elezione del Papa, che ha scelto di chiamarsi come il santo patrono d’Italia. Seguono al secondo e terzo posto Alessandro e Leonardo, quest’ultimo primo in ben dieci regioni italiane, tutte al nord.

Per quanto riguarda le neonate invece ad inseguire Sofia ci sono Aurora e Giulia, terzetto che distanzia nettamente tutti gli altri nomi. Il nome Sofia ha anche altri due record: è il più utilizzato in quasi tutte le regioni (tra le eccezioni ci sono Campania, Basilicata e Sicilia, dove primeggia Aurora) ed è il più utilizzato dai genitori stranieri.
Il dato sorprendente consiste nel fatto che, nonostante ci siano 30mila nomi maschili e quasi altrettanti femminili, i primi 30 dell’una e dell’altra classifica vengono scelti rispettivamente per il 45% dei bimbi e per il 35% delle bimbe.

Francesco conserva il primato regionale in Campania, Basilicata, Puglia, Abruzzo e Calabria; Alessandro è primo solo in Sardegna mentre Lorenzo, quarto a livello nazionale, detiene il primato sia in Lazio che in Toscana. I siciliani preferiscono chiamare i propri figli Giuseppe, i molisani Antonio e gli abitanti della provincia di Bolzano Samuel. Giulia, nonostante il terzo posto generale tra le femminucce, non è primo in nessuna regione.

Questa la classifica dei primi dieci nomi maschili e femminili più utilizzati in Italia.
Maschi: Francesco, Alessandro, Leonardo, Lorenzo, Mattia, Andrea, Gabriele, Matteo, Tommaso e Riccardo.
Femmine: Sofia, Aurora, Giulia, Emma, Giorgia, Martina, Alice, Greta, Ginevra e Chiara.

Sul sito dell’Istat è possibile cercare qualsiasi nome e capire quanto è stato utilizzato nei diversi anni.