A Recale, la “Miriam Mafai” di Luberto riapre la Biblioteca Comunale

Recale (Caserta) – «Leggere è illuminare la nostra mente». Riapre, a Recale, la biblioteca comunale. L’inaugurazione della nuova sede, sempre all’interno del Municipio, in piazza Domenico Vestini, è attesa il 9 giugno, alle 19. All’evento saranno presenti, tra gli altri, il sindaco Raffaele Porfidia e la consigliera, con delegata alla Cultura, Gemma Argenziano. Per l’occasione, Lidia Luberto presenterà il suo ultimo libro, edito da Ferltrinelli, “Miriam Mafai”. La scrittrice sarà accompagnata da Francesco Parto, al sax, e da Salvatore D’Anna, alla tromba.

Luberto, nata a Carinola, vive a Caserta. Docente di Lettere, come giornalista ha collaborato con riviste, emittenti locali e periodici; ha firmato per i quotidiani “Il Giornale di Napoli”, “Il Roma”, “Il Corriere del Mezzogiorno”, per i quali si è occupata di temi di carattere sociale e culturale, di problemi legati alla tutela dei beni artistici e architettonici, nonché di questioni relative alla condizione femminile. Attualmente, collabora con il quotidiano “Il Mattino”. È co-fondatrice e animatrice del Premio giornalistico nazionale “Matilde Serao”.

Il libro è un tributo a Mafai, giornalista a tutto tondo, donna della politica, delle istituzioni e al tempo stesso della libertà. L’opera è inserita in “Italiane”, una collana dedicata all’universo femminile italiano, per conoscere e scoprire le donne che nei secoli hanno fatto grande l’Italia, ciascuna per la sua parte, ciascuna con una parte. Il brindisi inaugurale sarà offerto dall’Old Shool Café.