Reddito di cittadinanza, la Campania con Napoli e Caserta seconda solo alla Sicilia

Il reddito di cittadinanza, come qualcuno aveva a suo tempo ipotizzato, si sta dimostrando uno strumento esclusivamente assistenziale. Dagli ultimi studi e analisi nessuno degli assistiti, fin’ora pare abbia trovato lavoro grazie al reddito e intanto lo Stato sborsa mensilmente quasi 500 mln di euro, per la precisione 444 milioni di euro.

Il peso maggiore di questo impegno arriva purtroppo tutto dal sud, in particolare dalla Sicilia e dalla Campania.

Circa un milione di domande accolte a fine ottobre, la Campania (177.194), la Sicilia (158.675) e la Puglia (84.315) occupano i primi posti. Nel complesso, Sud e Isole arrivano al 60% delle domande accolte e al 55,7% del totale. Il Lazio occupa la quarta posizione, quinto posto per la Lombardia.

L’importo medio versato è di 519,12 euro mensili, primato per Palermo con 613,06 e Napoli con 610,00, subito dopo c’è Caserta con 570,41e Catania con 565,69.

Agli ultimi posti, come in una paradossale classifica al contrario ci sono le regioni del nord, Aosta, Sondrio, Belluno,  fino ad ad arrivare a Bolzano.