Regali di Natale 2020: gli italiani puntano al “covid-friendly” e ai viaggi programmati per il futuro

Regali di Natale 2020: gli italiani puntano al “covid-friendly” e ai viaggi programmati per il futuro

Alla vigilia della festa più attesa dell’anno, fioccano le statistiche che fotografano gli italiani alle prese con le ultime spese di Natale.

E sebbene quasi la metà (49%) dichiari che il 2020 sia stato l’anno peggiore della propria vita, la grandissima maggioranza (89%) festeggerà il giorno più atteso dell’anno rispolverando la voglia di guardare in positivo al futuro.

Il 71%, consapevole di dover rinunciare ai classici cenoni con amici e parenti, pianifica incontri sul web grazie a vari tool divenuti ormai parte della quotidianità.

Ma i regali restano sempre una passioni irrinunciabile: per non deludere i bambini, il 40% dichiara che acquisterà un incontro virtuale con Babbo Natale; per se stessi, il 57% degli italiani, senza distinzioni tra uomini (58%) e donne (57%), ha voglia di prendersi cura di sé concedendosi una media di 3 “auto-regali”, scelti tra capi d’abbigliamento (dal 43%), tecno-gadget (dal 36%) e profumi/prodotti beauty (dal 26%).

Quando invece si tratta di pensare agli altri, la tendenza di questo Natale sono i regali “covid-friendly”, quelli che si possono godere nella sicurezza della propria abitazione, preferiti dal 50% degli intervistati, che regaleranno attività o giochi da fare “a casa” (26%), attrezzature per l’allenamento (18%) e lezioni virtuali (11%).

A programmare il futuro sono il  41% degli intervistati che regaleranno un viaggio, un ingresso in una Spa o un concerto.

E più di un terzo degli intervistati (38%) ha dichiarato di aver acquistato molto di più online rispetto agli anni precedenti, sia per comodità sia per evitare i grandi negozi affollati. Ma non manca la sensibilità verso i piccoli commercianti gravemente colpiti dai mesi di chiusura forzata, e il 31% promette che, appena possibile, acquisterà più spesso nei negozi indipendenti.