Reggia di Caserta, i Carabinieri indagano sulla sicurezza in riferimento agli eventi privati

Caserta – Il blitz dei Carabinieri della Compagnia di Caserta negli uffici della Reggia di Caserta è durato l’intera giornata di lunedì. Oggetto delle indagini le procedure di sicurezza adottate per la conservazione dei beni culturali di Palazzo Reale, con particolare riferimento agli eventi privati, particolarmente numerosi, che si sono tenuti nel 2018.

I Carabinieri, su delega della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, hanno acquisito i faldoni contenenti le autorizzazioni relative a mostre ed eventi tenutisi lo scorso anno, aprendo per la prima volta uno squarcio nella gestione di Mauro Felicori. Al momento non è stata ufficialmente formulata alcuna ipotesi di reato, tuttavia le indagini sono scattate in seguito al furto della scultura dal titolo “Ex voto” dell’artista francese Christian Boltanski avvenuto tra il 9 ed il 10 giugno all’interno della sala che ospita la Collezione “Terrae Motus“.

Sotto la lente di ingrandimento della Procura ci sono anche le autorizzazioni per gli eventi privati, primo fra tutti il famigerato matrimonio di Angela Ammaturo, A.d. della famosa casa di moda Frankie Morello, matrimonio che fece molto scalpore ma fruttò al monumento 30 mila euro di canone di affitto.

Loading...