Reggia di Caserta, nell’anniversario del terremoto del 1980 sabato 23 sarà dedicato alla Collezione Terrae Motus

Giornata del Contemporaneo, apertura serale straordinaria con visite guidate e Maestri alla Reggia | Speciale Terrae Motus

Nelle sale della collezione Terrae Motus la proiezione del docu-film “L’arte viva di Julian Schnabel” e incontro con il regista Pappi Corsicato

Sabato 23 novembre, per commemorare l’anniversario del tragico terremoto del 1980, la Reggia di Caserta celebrerà la Giornata del Contemporaneo: biglietto di ingresso mattutino e pomeridiano gratuito, apertura serale straordinaria e, in collaborazione con l’Università agli studi Luigi Vanvitelli, Maestri alla Reggia|Speciale Terrae Motus.

Nell’ambito dell’iniziativa “Io Vado al Museo”, voluta dal Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo per promuovere la fruizione dei luoghi della cultura, la Reggia di Caserta ha deciso di dedicare un’intera giornata al ricordo del tragico sisma che devastò Campania e Basilicata, provocando 3mila morti e 8mila feriti.

Sarà possibile visitare, gratuitamente, il Parco, dalle 8.30 alle 15.30 con ultimo ingresso alle 14.30; dalle 8.30 alle 18.30 con ultimo ingresso alle 18.00, gli Appartamenti dell’800, la mostra “Da Artemisia a Hackert” e, eccezionalmente in una giornata di gratuità, la collezione “Terrae Motus”, ideata dal gallerista napoletano Lucio Amelio che organizzò una rassegna dedicata alla tragedia del 23 novembre del 1980, coinvolgendo 65 tra i maggiori artisti contemporanei.

L’afflusso di visitatori al piano nobile verrà suddiviso nel corso dell’intera giornata. I titoli di ingresso disponibili saranno in totale 3600: 1800 per il turno mattutino, 1800 per quello pomeridiano. Non sarà possibile accedere agli Appartamenti in un orario differente da quello indicato sul biglietto acquistato.

Una serata ricca di emozioni per l’apertura straordinaria alle 20.00 alle 22.45. Saranno aperti, infatti, con visite guidate, oltre agli Appartamenti dell’800 e alla mostra “Da Artemisia a Hackert”, anche la collezione Terrae Motus. I biglietti disponibili per la serata saranno 800.

Proprio in una delle sale che ospitano l’importante collezione, nella suggestiva cornice delle grandi tele di Andy Warhol, Keith Haring, Julian Schnabel, Miquel Barcelò, Keith Haring, Jannis Kounellis, Mimmo Paladino e Emilio Vedova, il regista Pappi Corsicato presenterà il suo film documentario “L’arte viva di Julian Schnabel”. L’iniziativa rientra nell’ambito della rassegna di incontri con i protagonisti del cinema italiano realizzata dall’Università Vanvitelli “Maestri alla Reggia”, grazie alla collaborazione con Confcommercio, Antica Distilleria Petrone e Gran Hotel Vanvitelli. Produzione e organizzazione Cineventi.

La pellicola è un’intima testimonianza: dall’ossessione per il disegno di uno dei pittori più celebri della scena newyorkese, all’amicizia di Schnabel con i personaggi della metropoli creativa, come Jean Michel Basquiat, Wharol, Keith Haring e Francesco Clemente. Al film hanno partecipato, tra gli altri, Laurie Anderson, Hector Babenco, lo stesso Basquiat, Al Pacino e Bono Vox.

Il biglietto di ingresso alla Reggia di Caserta per l’apertura serale straordinaria, a partire dalle 20.00, avrà un costo di 3 euro. La proiezione del docu-film “L’arte viva di Julian Schnabel” e l’incontro con il regista avranno inizio alle 20:30. Per partecipare è obbligatoria la prenotazione attraverso il link https://maestriallareggiaterraemotus.eventbrite.it. Posti limitati.

Loading...