Reggia di Caserta, secondo appuntamento con il concorso “Creazione Contemporanea e Museo Verde…”

Secondo appuntamento di presentazione dei tre progetti vincitori del I Concorso “Creazione Contemporanea & Museo VerdeWooden Renaissance, a site-specific growth”. I progetti sono stati presentati dagli artisti durante la diretta social dell’ultimo appuntamento con Dialoghi con la Reggia di Caserta, dedicato ai linguaggi del contemporaneo.

I vincitori che si sono aggiudicati il contest realizzeranno, all’interno del Parco Reale, opere di creatività contemporanea con le alberature e i materiali legnosi già a terra o con gli alberi a rischio caduta per patologie di Quercus ilex del Complesso vanvitelliano.

Nel video il progetto di Sasha Vinci con l’opera “Piccola primavera dorata”, sintesi tra la natura e l’uomo. Queste le sue parole: ““Albero, amico dell’uomo / Simbolo di ogni creazione / organica / immagine della costruzione totale […]” Sono partito da qui, dalle parole di Le Corbusier, per raccontare dell’albero, che è sintesi della natura e dell’uomo, ed è fonte di ossigeno per gli esseri viventi.

Piccola primavera dorata vuole ridare vita e significato a quegli alberi già morti, abbattuti nel Parco reale, e lo fa attraverso una performance partecipativa, coinvolgendo il pubblico. Amo includere altre persone nel processo creativo: credo infatti nell’opera come risultato di uno sforzo diversificato, collettivo e comunitario.

L’installazione è una “torre”, simbolicamente l’Axis mundi, creata per essere totalmente ricoperta, nel tempo, da una pianta rampicante, mimetizzandosi con il verde del parco. Un’opera che parla di multinaturalismo e ritorna alla natura. Così il cerchio si chiude, senza fratture.”