Reggia di Caserta: un video rivela il tesoro nascosto nelle grotte della Fontana di Eolo

Fontana di Eolo

L’invito a visitare la Reggia di Caserta passa anche attraverso la pubblicazione di video che ne rimandano le infinite suggestioni. L’ultimo, pubblicato sulla pagina ufficiale facebook del Sito vanvitelliano, è quello del camminamento sotto la Fontana di Eolo del Parco Reale.

Nelle grotte, ripulite nei giorni scorsi da rovi e piante infestanti, è tornato alla luce un tesoro che è, per una parte, probabilmente lì dagli anni ’70. Oltre 300 pezzi – arti, capitelli, foglie d’acanto, fregi e stemmi – appartenuti ai gruppi scultorei del Parco Reale, rinvenuti in parte anche nella macchia boschiva e nei depositi, sono riemersi dall’oblio. Verranno fotografati e catalogati in attesa di poter tornare, ove possibile, nella loro collocazione originaria.

I preziosi ritrovamenti saranno anche al centro di un’iniziativa rivolta a grandi e piccini. “Vogliamo infatti coinvolgere il nostro pubblico alla ricerca del “pezzo mancante” – spiegano dalla  Reggia – Una volta repertoriato tutto il materiale, sui nostri canali social verranno pubblicate le foto degli elementi più emblematici.

Il visitatore sarà quindi invitato a perlustrare il Parco Reale per trovarne il “proprietario”. Un gioco che partirà dunque dalla realtà digitale ma che coinvolgerà dal vivo i visitatori della Reggia di Caserta.

Il Museo Verde, fragile ecosistema da proteggere e salvaguardare – sottolineano dalla Reggia –  è opportunità di conoscenza e condivisione“.