Regione Campania, approvato il piano antincendio boschivo, stanziati 20 milioni di euro per il 2022

Sessa Aurunca, Punta a Fiume: Sma Campania sospende il cantiere per la campagna antincendio

La Giunta della Regione Campania ha aggiornato il Piano per la programmazione delle attività di previsione, prevenzione e lotta attiva contro gli incendi boschivi nel triennio 2022-2024 e stanziato 19 milioni 480mila euro per l’attuazione degli interventi previsti.
Un sistema integrato tra soggetti istituzionali e mezzi coinvolti che delinea il modello organizzativo e operativo di intervento.

Sono in totale 1.913 gli addetti al servizio, tra operatori antincendio boschivo, già formati per le attività di contrasto e lotta attiva, Direttori operazioni spegnimento e personale tecnico-amministrativo:

1.014 appartenenti agli Enti delegati (Città Metropolitana di Napoli, Province e Comunità montane);
500 volontari già formati delle squadre Antincendio boschivo della Regione Campania;
266 della società in house SMA Campania;
50 della Direzione regionale Campania del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco;
83 personale regionale adibito alla lotta attiva e impiegato in Sala operativa
Complessivamente, i Direttori delle Operazioni Spegnimento che hanno il compito di coordinare gli interventi sul campo sono 111.

Attivato come ogni anno anche il servizio di spegnimento incendi boschivi a mezzo elicotteri che si avvale di una flotta di 7 elicotteri.

Ai fini della prevenzione, grande attenzione è stata data alle cartografie elaborate grazie ad attenti studi degli enti preposti che hanno portato anche a definire i criteri di individuazione dei territori maggiormente a rischio.
Il modello è infatti strutturato per permettere una azione di intervento capillare grazie anche ad una attenta distribuzione dei Direttori Operazioni Spegnimento.

Di seguito si riportano le risorse finanziarie stanziate per l’attuazione degli interventi previsti nel piano AIB per il 2022:

Interventi di mitigazione del rischio incendi boschivi e contrasto attivo: 9.500.000;
Attività Antincendio Boschivo degli Enti delegati per la campagna estiva: 4.000.000;
Convenzione con il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco- Direzione regionale Campania: 930.000;
Convenzione con i Carabinieri Forestale – Comando Campania: 150.000;
Servizio Antincendio boschivo di spegnimento con elicotteri: 3.400.000;
Squadre Volontari Antincendio boschivo Regione Campania: 1.500.000.

Il Piano si fonda sul potenziamento del ruolo del volontariato organizzato di Protezione Civile nell’attività di prevenzione e di lotta attiva contro gli incendi boschivi.

Grazie all’approvazione di una recente delibera, le squadre che interverranno sul luogo degli incendi, sempre attivate dalla Sala operativa regionale unificata di Protezione civile (Soru) oppure dalle Sale operative provinciali (Sopi), svolgeranno attività di spegnimento in maniera autonoma, al pari delle altre squadre istituzionali che già operano (dei Vigili del Fuoco), di SMA Campania e degli Enti delegati.

Si ricorda che i volontari impegnati su attivazione della Regione svolgono un pubblico servizio, ai sensi dell’art.358 del Codice Penale.

La Delibera della Giunta Regionale n. 302 del 21/06/2022 avente ad oggetto “Piano regionale per la programmazione delle attività di previsione, prevenzione e lotta attiva contro gli incendi boschivi nel triennio 2022-2024 è disponibile nella sezione “Casa di Vetro” del sito istituzionale della Regione Campania.