Regione Campania, l’Unità di Crisi rende noto il numero delle varianti presenti sul territorio

Regione Campania, l'Unità di Crisi rende noto il numero delle varianti presenti sul territorio

A seguito delle attività settimanali di sequenziamento previste da piano di sorveglianza genomico della Regione Campania, condotto da Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, Azienda Ospedaliera Dei Colli (ospedale Cotugno) e Tigem, sono stati esaminati 321 campioni di soggetti risultati positivi al Covid 19 con tampone molecolare.

Dalle indagini è emersa la presenza di 170 varianti inglesi, 82 varianti indiane, 36 varianti brasiliane, 6 varianti colombiane e 23 europee. Sono in corso ulteriori approfondimenti epidemiologici e sullo stato vaccinale dei soggetti presi in esame.

A cura dell’Unità di Crisi Regionale per la realizzazione di misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante il seguente testo "COVID-19, PIANO DI SORVEGLIANZA GENOMICO SEQUENZIAMENTO VARIANTI VARIANTI INGLESE INDIANA BRASILIANA COLOMBIANA EUROPEA IN VIA DI DEFINIZIONE TOTALE CAMPIONI 170 82 36 6 23 4 321 RECIONE CAMPANIA Unità di Crisi Regionale per realizzazione misure per la prevenzione gestione dell' emergenza epidemiologica da COVID-19 Protezione Civile Regione Campania"
Intanto i dati delle vaccinazioni in Campania aggiornati alle ore 17.00 del 22 giugno parlano di un buon numero complessivo di cittadini vaccinato con la prima dose: 3.182.867. Di questi 1.357.423 hanno ricevuto la seconda dose. Le somministrazioni effettuate sono state, in totale, 4.540.290.