Regione Campania: ulteriori chiarimenti in merito all’ultima Ordinanza di Vincenzo De Luca

La Villa Comunale di Santa Maria Capua Vetere chiusa, foto dalla pagina Facebook "Ciò che vedo in citta - SMCV".
Avevamo anticipato ieri la nuova ordinanza della Regione Campania, la numero 7 del 10 marzo, che contiene ulteriori limitazioni alla mobilità ed in particolare dispone la chiusura dei mercati (compresa la vendita di generi alimentari) e delle aree pubbliche quali parchi, ville comunali, giardini pubblici, lungomari e piazze e che rimarrà in vigore fino al 21 marzo.
L’Ordinanza n. 7/2021, a cura dell’Unità di Crisi, è stata annunciata dallo stesso Governatore della Regione e successivamente pubblicata in forma ufficiale in tarda serata.
Oggi è stata firmata dal Presidente Vincenzo De Luca l’Ordinanza n. 8/2021 contenente “Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. Integrazioni e modifiche all’Ordinanza n. 7 del 10 marzo 2021 e precisazioni“.

Cosa prevede l’Ordinanza:

a modifica del punto 1.2. dell’ordinanza regionale n.7 del 10 marzo 2021:
– che, a far data dalle ore 15,00 del 13 marzo 2021, è sospeso lo svolgimento di fiere e mercati per la vendita al dettaglio, ivi compresi quelli rionali e settimanali, anche con riferimento alle attività dirette alla vendita di soli generi alimentari, prodotti agricoli e florovivaistici. Queste ultime attività restano consentite nei negozi siti in prossimità o all’interno di aree mercatali, se provvisti di servizi igienici autonomi;
per la durata prevista dall’Ordinanza regionale n.7/2021 (11 marzo 2021- 21 marzo 2021) la chiusura al pubblico – salvo che nella fascia oraria 7,30/8,30 – dei parchi urbani, ville comunali, giardini pubblici, lungomari e piazze, con la precisazione che sono consentiti esclusivamente l’accesso e il transito motivati da comprovate esigenze di lavoro o di necessità, ivi comprese quelle collegate all’accesso agli esercizi commerciali aperti e alle abitazioni private, nonché al relativo deflusso.
Per quanto non modificato dal presente provvedimento, restano confermate, altresì, le ulteriori disposizioni di cui all’Ordinanza n.7/2021.
Scarica l’ordinanza: https://bit.ly/3rEUvIC.