Regione Campania: “Ultimi nella consegna dei vaccini. Siamo alla delinquenza politica”

Vincenzo De Luca torna a parlare dello “scandalo” vaccini in Campania, vale a dire della classifica virtuale in cui la Campania è ancora una volta nella consegna delle dosi vaccinali. Lo sfogo nella consueta diretta Facebook del venerdì, nel corso della quale il governatore fa il punto della situazione sanitaria sul territorio regionale.

“La Regione Campania ha ricevuto un numero di vaccini pari al 25 per cento della popolazione. Siamo l’ultima in Italia per la fornitura: è una vergogna. Ed è scandaloso che nessuno ponga fine a questa vergogna, a questa delinquenza politica. Abbiamo 200mila cittadini campani che vengono privati dei vaccini ed è vergognoso che dinanzi a questa realtà dobbiamo solo sentire solo delle litanie e della banalità.

E siamo ultimi anche per la distribuzioni di Pfizer e Moderna. Credo che il governo navighi a vista per quanto riguarda la risoluzione del problema Covid”.

Intanto tra oggi e domani la Campania raggiunge l’obiettivo del 100% degli ultraottantenni vaccinati e nelle prossime settimane si continua con i non deambulanti.

”Sì alla vaccinazione per fasce di età – ha proseguito il Presidente – ma dobbiamo anche guardare al rilancio dell’economia. Si deve procedere con la linea del rigore e del buon senso e non solo secondo una impostazione burocratica”.

“In Campania non abbiamo ‘salti’ di prenotazioni – ha sottolineato poi De Luca –  Arrivate le dosi a gennaio, abbiamo iniziato. A dicembre c’è stata solo una giornata dimostrativa solo per fare un po’ di propaganda anche rispondere ai no vax. Ma nessun salto di prenotazione”.

Il governatore ha poi reso noto che presto saranno consegnate 240mila tessere di avvenuta vaccinazione.