Ricerca e innovazione, la Regione Campania apre la consultazione pubblica per la RIS3

La Regione Campania dà il via alla Consultazione pubblica per aggiornare la Strategia regionale di Specializzazione Intelligente in materia di Ricerca e Innovazione (Research and Innovation Strategies for Smart Specialisation -RIS3).

La RIS3 è lo strumento che dal 2014 le Regioni e i Paesi dell’Unione Europea devono adottare per massimizzare gli effetti degli investimenti in Ricerca e Innovazione, puntando a concentrare le risorse sugli ambiti di specializzazione caratteristici di ogni territorio.

Dal 17 maggio al 18 giugno imprenditori, ricercatori, stakeholders, innovatori, partenariato economico e sociale e cittadinanza sono tutti chiamati a discutere gli obiettivi e le priorità utili a promuovere la crescita e la competitività della Campania in chiave innovativa ed ecosostenibile, attraverso il portale http://openinnovation.regione.campania.it.

Sei gli ambiti tematici di confronto: Aerospazio – Beni Culturali, Turismo e Edilizia Sostenibile – Salute dell’Uomo, Biotecnologie e Agroalimentare – Materiali avanzati e Nanotecnologie – Trasporti di superficie e Logistica avanzata – Energia e Ambiente, più due settori trasversali quali Moda e Design – Blue Economy e BioEconomy.

Alla luce dei risultati raggiunti durante il periodo 2014-2020 la RIS3 sarà attualizzata e aggiornata, tenendo conto dell’evoluzione tecnologica e dei sistemi produttivi, dell’ecosistema regionale ricerca e innovazione, anche in considerazione delle nuove sfide di carattere globale, evidenziate dagli obiettivi della nuova Politica di Coesione e dall’Agenda 2030.

La RIS3, pur nascendo come una condizionalità legata all’approvazione del POR Campania FESR, è la strategia trasversale ai Fondi Strutturali Europei e agli strumenti di programmazione con un mix di azioni e strumenti in grado anche di rafforzare la capacità del territorio di attrarre risorse a sostegno della ricerca e innovazione.

“La Ricerca e l’Innovazione in Campania svolgono un ruolo strategico sia in fase di costruzione delle policy, sia in fase di pianificazione degli interventi. L’attivazione delle competenze scientifiche e delle capacità industriali del territorio è la leva strategica su cui abbiamo puntato nella scorsa programmazione e che ha condotto all’avanzamento competitivo della regione. L’apertura della consultazione pubblica rappresenta una grande opportunità di confronto per arrivare a un documento condiviso, che caratterizzerà il nostro lavoro futuro in coerenza con le sfide globali per la transizione digitale e green” ha affermato Valeria Fascione, assessore alla Ricerca, Innovazione e Startup.