Riforma Cartabia Giustizia, in piazza a Roma la CISL FP Caserta e i dipendenti del Tribunale di Santa Maria C.V.

SANCARLO50-700
mywell
previous arrow
next arrow

Il 26 settembre si è tenuto a Roma il sit in organizzato da CGIL CISL e UIL in piazzetta Cairoli (adiacenze Ministero) a difesa dei lavoratori preposti all’assistenza all’udienza *i quali sono stati “incaricati” anche della video registrazione prevista dalla cd Riforma Cartabia.

Sono intervenuti alla manifestazione il Capo Dipartimento, Campo, ed il Direttore Generale del personale, Gandini, i quali si sono intrattenuti per lungo tempo con i numerosi lavoratori provenienti da vari Tribunali del Lazio e dal Tribunale di S. Maria Capua Vetere.

amica
glp-auto-336x280
lisandro
SanCarlo50

Dopo aver ascoltato con interesse le doglianze dei presenti (*in particolare i colleghi hanno rappresentato la impossibilità di curare in contemporanea la verbalizzazione e le articolate operazioni di videoregistrazione, soprattutto nelle udienza monocratiche, dato l’elevato numero di processi, assicurando vieppiù una qualità soddisfacente delle riprese*), nella loro replica sia il Capo Dipartimento che il Direttore Generale hanno ammesso le difficoltà ed hanno dichiarato la disponibilità ad intervenire per risolvere soprattutto le difficoltà organizzative denunciate dai lavoratori e confermate da una loro recente visita presso le aule di udienza del Tribunale di Roma.

“La manifestazione si è tenuta con una massiccia rappresentanza della Cisl FP Caserta che ha partecipato al sit in organizzato da CGIL, CISL e UIL, con un folto numero di iscritti”, ha dichiarato Franco Della Rocca, Segretario Generale di categoria.

Tra i presenti Stefano Coscia, responsabile Cisl per il Tribunale e Coordinatore Dipartimento di Giustizia e la Segretaria Rosalba Funiciello in rappresentanza della Segreteria provinciale.

“Questa giornata è servita per fare comprendere ai vertici della giustizia l’importanza di organizzare al meglio le udienze a seguito della riforma Cartabia, che come abbiamo detto, prevede la videoregistrazione delle udienze con un aggravio di incombenze a carico degli addetti.

Il Segretario Generale Della Rocca

Il tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha rappresentato la forte criticità di questa riforma e la necessità di organizzare il processo imposto dalla riforma con personale all’uopo adibito”, ha concluso Della Rocca.