Riforma del lavoro sportivo, sabato 23 settembre a Caserta il convegno organizzato dall’Asi Campania

SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Caserta – Si svolgerà domani mattina a partire dalle 09.00 presso l’Enoteca Provinciale di Caserta (sita in via Cesare Battisti n.48) il convegno «Riforma e prospettive del Lavoro Sportivo» organizzato dal Comitato Regionale della Campania di Associazioni Sportive e Sociali Italiane (Asi), ente di promozione sportiva riconosciuto dal Coni.

L’iniziativa – organizzata insieme ad Asi Sport Fisco nell’ambito del programma «Asi in Tour» e patrocinata dalla Camera di Commercio di Caserta e dall’Università Popolare per lo Sport e il Terzo Settore – affronterà il tema del lavoro nell’ambito sportivo dilettantistico alla luce del Decreto Legislativo 6 ottobre 2022 n.163, ultimo, in ordine di tempo, ad essere incluso nella riforma dell’ordinamento sportivo messa in atto dagli ultimi Governi.

Bruno-Cristillo-Fotografo
Terrazza Leuciana
Bruno-Cristillo-Fotografo
previous arrow
next arrow

Al tavolo dei relatori si alterneranno Alessio Pistone – dottore commercialista e componente di Asi Sport Fisco – che terrà la relazione «Il nuovo lavoro sportivo e la riforma degli statuti delle ASD»Angelo Laurenza – ingegnere civile e componente del Comitato Regionale Asi della Campania – che relazionerà su «Agibilità degli ambienti sportivi e requisiti di sicurezza sul lavoro» e Maurizio Del Rosso – avvocato esperto in diritto del lavoro – che curerà l’intervento su «Le nuove forme contrattuali per il lavoro sportivo». Ad introdurre e moderare l’incontro sarà Nicola Scaringi, presidente regionale Asi della Campania. Le conclusioni saranno affidate ad Achille Sette, segretario generale di Asi Nazionale. Per il particolare valore di approfondimento, il convegno è accreditato come attività formativa al Registro Nazionale delle Attività Sportive Dilettantistiche di Sport e Salute e del Dipartimento per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

«La riforma dello sport rappresenta un grande passo in avanti per tutto il settore – commenta Nicola Scaringi – ma presenta alcuni punti critici che richiedono necessario approfondimento per le associazioni sportive dilettantistiche, le società sportive dilettantistiche ed i professionisti del mondo fiscale e legale che offrono loro assistenza. Il lavoro sportivo è un tassello fondamentale della riforma ma rappresenta anche un suo punto delicato sul quale è necessario discutere e confrontarsi con grandi esperti. È questa l’intenzione del nostro convegno, mettere a disposizione dei nostri associati tre grandi voci del mondo fiscale, legale e della sicurezza sul lavoro per comprendere meglio questo passo della riforma ed affrontarla senza problemi».