Rifugiati ucraini a Caserta, dalla Romania l’appello per la nuova raccolta di Celebration Italia

Il responsabile di Celebration Italia e Pastore John Tufaro
SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Continua la missione di “pace” di Celebration Italia per sostenere i rifugiati al confine con l’Ucraina e qui a Caserta.

Dopo quella che possiamo chiamare l’incursione al confine con l’Ucraina nella giornata di sabato per consegnare gli aiuti all’orfanotrofio segnalato dalla comunità ucraina che aveva contattato l’associazione cristiana qui a Caserta prima di partire, John Tufaro responsabile di Celebration e i volontari che lo hanno accompagnato sono tornati in Romania, presso il campo d’accoglienza e di smistamento della Remar.

glp-auto-336x280
lisandro

C’è tanto da fare nel campo di accoglienza, e se possibile Celebration sta cercando di diventare un ponte tra Caserta e la Romania per dare una mano ai tanti volontari che volontariamente e gratuitamente fanno viaggi continui dal campo al confine ucraino per portare soccorsi giornalieri, 3 ore e mezza di viaggio all’andata e altrettante 3 ore e mezza di viaggio al ritorno, ogni giorno.

La visita in quell’orfanotrofio mi ha spezzato il cuore – ci racconta ancora John – forse non si può spiegare lo sguardo di quei bambini senza più nulla, ma soprattutto senza i genitori, uno sguardo che vaga nel vuoto, si spaventano ad un nonnulla, traumatizzati oltre ogni possibile descrizione. La responsabile del centro fa l’impossibile, una donna determinata, instancabile, umana, cerca di donare loro una specie di normalità.

Mentre eravamo lì abbiamo assistito anche ad una piccola festa di compleanno, ma era difficile restare a guardare i bambini che piangevano invece di sorridere. Siamo tornati indietro con la determinazione di non voler lasciare sole queste persone, la raccolta va bene, ma non può essere un episodio isolato. Celebration Italia vuole creare un ponte di soccorso, adesso ci stiamo guardando intorno, bisogna capire bene come, in che modo. Intanto continuiamo a raccogliere. E vi faremo sapere, se vorrete potrete continuare ad aiutarci ad aiutarli“.

In questo piccolo messaggio video potrete notare il turbamento di John Tufaro

Intanto qui a Caserta la raccolta continua, sia per le famiglie che dall’Ucraina sono arrivate in Italia, sia per il campo profughi lì in Romania. Celebration Italia ha organizzato per ora 2 giornate di raccolta:
Mercoledi 16 marzo e Giovedi 17 marzo.
Orari di consegna
dalle 9.30 alle 12.30

dalle 14.30 alle 16.30

Luogo Via Santa Chiara 16, Caserta (alle spalle della Pizzeria I Masanielli).

* NON SI RACCOLGONO ABITI *La lista di ciò che serve

– FETTE BISCOTTATE
– PASTA
– RISO
– LATTE A LUNGA CONSERVAZIONE
– CARTA IGIENICA
– PANNOLINI
– BIBERON
– OMOGENIZZATI
– SUCCHIOTTI (TETTARELLE)
– BISCOTTI / PLASMON
– TONNO
– CARNE IN SCATOLA
– NUTELLA O SIMILE
– CONSERVE VARIE (CECI PISELLI FAGIOLI IN LATTINA)
– PRODOTTI PULIZIA ED IGIENE PERSONALE (es. bagnoschiuma, sapone, dentifrici, spazzolini, shampoo)
– CAFFÈ SOLUBILE, TE E CAMOMILLA
– MATERIALE MEDICO E PRIMO SOCCORSO (CEROTTI, BENDE, SIRINGHE,
VITAMINE)
– MEDICINALI – ANTIBIOTICI – ANTINFIAMMATORI – PARACETAMOLO