“RipartiamoRosè”, il secondo appuntamento di degustazione enogastronomica a San Leucio

Caserta – Giovedì 9 luglio alle ore 19.30  continuano gli eventi di narrazione enogastronomica presso la terrazza del ristorante Pane&Acqua Bistrot Napoletano di San Leucio di Caserta.

RipartiamoRosè” vuole approfondire  i vini rosati della Campania  che possono ben accompagnare i piatti della nostra tradizione estiva o  gli aperitivi e gli antipasti delle sere nella bella stagione; al mare, in collina o in città. L’evento degustativo è svolto insieme ai produttori, a partire dalla narrazione delle loro realtà aziendale e dei propri territori d’origine.

Come nel primo evento, tutto verrà svolto nel pieno rispetto delle norme in vigore anticovid e  sarà aperto ai primi 40 prenotati, con tavolini distanziati ben oltre un metro. Oltre ai produttori sono previsti gli interventi del giornalista enogastronomico Carlo Scatozza e del Sommelier Salvatore Landolfo. Intrattenimento  musicale a cura dello chansonnier Peppe Licciardi.

I 5 vini in degustazione sono, per questo secondo appuntamento, espressione di  ben 4 diverse province della Campania

Dal Sannio e segnatamente da Foglianise ci sarà il rosato di Cantine del Taburno, da Trecase, alle  pendici del Vesuvio arriveranno le produzioni in rosa di Casa Setaro, mentre dal cuore dell’Irpinia doc sarà protagonista la Cantina Borgodangelo, la Terra di Lavoro presenzierà  con l’areale del Falerno grazie a Regina Viarum da Falciano del Massico e a  Sclavia, che nel piccolo centro trebulano di Liberi produce il rosato di Casavecchia.

In degustazione 5 aspetti di rosato:

Munazei – Vesuvio Doc  Lacryma Christi Rosato – Casa Setaro;
Albarosa – Aglianico del Taburno DOCG – Cantina del Taburno;
Petali – Roccamonfina IGP Rosato Primitivo – Regina Viarum;
Sciròcco – IGP Terre del Volturno Casavecchia Rosato – Sclavia;
Borgodangelo – Irpinia Rosato Doc – Borgodangelo.

In abbinamento, serviti al tavolo in monoporzione, gli antipasti del Pane&acqua Bistrot Napoletano, dal tagliere di salumi e formaggi alle alici ripiene, provola, scapece di zucchine a doppia consistenza fino alla montanara classica e alla montanara con salmone cotto a freddo con burrata e lime.

Ingresso esclusivamente su prenotazione (max gruppi di 4 prenotabili insieme) al numero 3317422774  fino ad esaurimento posti al costo di € 10 a persona.

Per coloro che sceglieranno dopo di  restare a cena, sconto 10 € dal conto finale.