Risotto con peperoncini verdi

Una delle varietà di peperoni estivi tipici in Campania è il “puparurill e ‘ciumm” i peperoncini di fiume, detti così perché arrivati dalla Borgogna con i monaci cistercensi verso il 1200 tra Napoli ed Eboli, territorio attraversato dal fiume Sarno. La varietà napoletana è riconoscibile dalla forma allungata e dalla punta finale. Va consumato fritto con il pomodoro e basilico.

Ricetta per 4 persone
300 gr di riso
300 gr di peperoncini verdi
1 lt. di brodo di pomodoro
1 cipolla di tropea
50 gr di parmigiano grattugiato
Olio extra, sale q.b.

Preparazione
Portare il brodo a sfiorare il bollore e salarlo. In una capiente padella, con circa 5 cucchiai di olio far ammorbidire la cipolla tagliata sottile. Aggiungere i peperoncini lavati e tagliati a rondelle e far cuocere per una decina di minuti a fuoco medio.

Unire il riso e far tostare qualche minuto. Aggiungere un paio di mestoli di brodo, coprire e finire di cuocere il riso, aggiungendo ancora brodo. A fine cottura, mantecare con un filo di olio e il parmigiano.