Ristoratori senza spazi all’aperto in rivolta in Campania. Mercoledì 28 aprile webinar con il Codacons

Primavera e zona gialla, tempo di riaperture e di ottimismo in Campania. Un ottimismo forse ingiustificato e sicuramente non condiviso da tutti. Se cinema e teatri possono finalmente ricominciare a lavorare normalmente o quasi, i ristoratori sono ancora in forte difficoltà tra l’orario del coprifuoco alle ore 22:00 e, soprattutto, l’enorme limite di poter servire ai tavoli soltanto all’aperto.

Sulla questione si è espresso anche il Codacons, che ritiene ingiusto discriminare chi non ha possibilità di far mangiare i clienti all’aperto spingendo gli esercizi ad occupare con i tavoli marciapiedi e aree di parcheggio, spesso anche in maniera del tutto abusiva.

Argomento su cui sarà presentato un ricorso collettivo al Tar del Lazio, come già annunciato, ed al centro di un webinar organizzato per domani – mercoledì 28 aprile dalle ore 16:30 alle 18:00 – dall’associazione dei consumatori.

Durante l’incontro i legali dell’associazione illustreranno ai ristoratori ed alle imprese che operano nel campo dei matrimoni il nuovo ricorso al Tar e risponderanno a dubbi e quesiti degli interessati.

“Si adottino per i ristoranti al chiuso le stesse misure previste per chiese, librerie e musei” afferma il Codacons, che chiede al Governo in base alla legge sulla trasparenza i pareri del Cts che hanno giustificato questa discriminazione.

Si apre poi il fronte dei banchetti nuziali che se svolti all’aperto sono consentiti, ma il Governo deve chiarirlo con una apposita circolare altrimenti sarà inevitabile un ricorso anche per le aziende del wedding già in rivolta.

Di questo ed altro si parlerà domani nel corso del webinar organizzato dal Codacons per i ristoranti della regione, a cui è possibile partecipare iscrivendosi al link: https://attendee.gotowebinar.com/register/4905826684152489228.