Ristretto ai domiciliari si allontana per spacciare cocaina. Arrestato dai carabinieri

Ristretto ai domiciliari si allontana per spacciare cocaina. Arrestato dai carabinieri
glp-auto-700x150
sancarlo
previous arrow
next arrow

Un uomo di 46 anni residente a Villa Literno, nel casertano, è stato arrestato dai Carabinieri mentre si allontanava dalla sua abitazione durante la sua condanna ai domiciliari per reati relativi allo spaccio di cocaina.

L’uomo era autorizzato a recarsi al lavoro presso un fondo agricolo del territorio, previa comunicazione giornaliera alle autorità competenti. Tuttavia, i militari dell’Arma hanno scoperto che l’uomo non si è mai presentato al suo posto di lavoro e l’hanno sorpreso in pieno centro città mentre scambiava del denaro con un altro individuo. I due hanno provato a fuggire ma sono stati bloccati dagli agenti. La polizia continua le indagini sul caso.

HONDA-LIVE-TOUR
lapagliara
lisandro
SanCarlo50
previous arrow
next arrow

Durante l’ispezione personale e veicolare condotta sul 46enne, e successivamente estesa alla sua abitazione dove è agli arresti domiciliari, sono state scoperte cocaina, materiale per l’imbustamento, una bilancia di precisione, una somma in contanti di 675,00 euro in banconote di diversi tagli, 2 smartphone e un proiettile calibro 9 mm.

La droga, sufficiente per almeno 10 dosi, è stata sequestrata insieme al materiale per la sua preparazione e vendita.

Dopo essere stato accompagnato presso la Stazione Carabinieri di Villa Literno, il 46enne è stato arrestato e trasferito nella casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere. Dovrà rispondere all’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione abusiva di armi. Il tutto nell’ambito di un’operazione di polizia scrupolosamente eseguita.