Ritorna la “febbre del sabato sera”, la pizza prossimamente servita sulle nostre tavole

Julia Roberts nel film Mangia, Prega, Ama
Julia Roberts nel film Mangia Prega Ama (2010)

L’assenza dei parenti, degli amici, del lavoro, delle gite fuoriporta non possono in alcun modo eguagliare la mancanza del tanto atteso ritrovo in pizzeria, caratteristico del sabato sera, rimedio infallibile contro le doglie di una intera e interminabile settimana.

E’ infatti cultura e tradizione, del sabato dell’italiano medio, scegliere dove prenotare, sedere al tavolo, ordinare e attendere pazientemente il cameriere che serva la tanto amata pizza, ammaliatrice del gusto e  consolatrice degli afflitti.

Riconosciuta come Specialità tradizionale garantita dell’Unione europea, la pizza, piatto gourmet, prestigio della cucina napoletana, tornerà finalmente, dopo l’astinenza da quarantena, a far capanne le nostre pance e ad impregnare le case del suo inconfondibile profumo.

Nella spasmodica attesa della  “febbre del sabato pizza”, tanti italiani hanno scoperto l’arte del pizzaiuolo napoletano, mestiere che ci ha tenuto a bada, nelle nostre cucine, durante il periodo di lockdown e con cui abbiamo imparato a sfornare le “pizze casalinghe”, riscoprendo non solo doti culinarie a molti sconosciute, la fantasia e l’amore, ingredienti essenziali per condire una vera pizza, ma anche le nostre origini culinarie.

Il ritorno tanto atteso giungerà il 27 aprile, data di riapertura delle attività commerciali di cibo da asporto. Anche se è soltanto un assaggio della nostra nostalgica normalità, ne attenderemo il ritorno definitivo assaporando le pizze, e non solo, che ci verranno consegnate direttamente a casa dal pronto e immediato food-delivery.

Per allontanare le nostre inquietudini e il peso delle restrizioni a cui siamo costretti, che ci proibiscono di ritrovarci assieme ai nostri cari e alle nostre amicizie anche a tavola, cerchiamo di trovare sollievo sulle note del grande Pino Daniele: Fatte ‘na pizza c’a pummarola ‘ncoppa, vedrai che il mondo poi ti sorriderà. Fatte ‘na pizza e crescerai più forte, nessuno più ti fermerà”.

Ripartiamo con slancio, quindi, all’insegna del Fatte ‘na pizza, lievete ‘o sfizio!