Ritorna l’incubo parcheggi a Pinetamare. Città Domitia: “A rischio le casse cittadine”

Ritorna l'incubo parcheggi a Pinetamare

Lo scorso anno moltissimi residenti di Pinetamare avevano denunciato di essere stati ingiustamente multati, e come se non bastasse i 70mila euro incassati dai parcheggi dall’ente non sono stati poi riutilizzati per la manutenzione delle strade, lasciando gli stessi residenti intrappolati in casa in inverno, per colpa delle strade completamente allagate. Buche, voragini, illuminazione inesistente, segnaletica cadente, queste sono solo alcune delle segnalazioni che sono giunte quotidianamente all’associazione “Città Domitia“.

“Ci sono delle differenze sostanziali rispetto al passato, poiché dallo scorso anno Via del Mare è comunale”, spiega Cesare Diana, Presidente del Comitato, che precisa: “il comune ha ottenuto infatti, un comodato d’uso gratuito dalle società della famiglia Coppola, ma nonostante l’amministrazione abbia l’uso delle strade di Pinetamare, che gli consente l’azione immediata, nulla si muove e i residenti continuano a vivere tra una miriade di disagi, mentre i turisti sono ostaggi dei parcheggiatori abusivi.”

“Come se non bastasse, – continua Diana- il comune non ha ottemperato agli obblighi del contratto, che prevede la manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade. Le società della famiglia Coppola potrebbero per tale motivo richiedere un cospicuo risarcimento del danno per la mancata ottemperanza dei termini contrattuali. Cosa molto anomala è che Petrella è il sindaco dalla poca azione ma dalla doppia funzione, oltre ad essere primo cittadino infatti, è anche dipendente di una delle società della famiglia in questione.

Visto l’atteggiamento e l’inerzia totale, ci viene da chiedere a Petrella se ha intenzione di muoversi o se preferisce far sborsare ai castellani ulteriori soldi. Già è troppo pagare stipendi indebitamente percepiti visto il totale abbandono della città e dei cittadini, sottoporre l’ente anche a rischi economici di questo tipo è davvero troppo!”