Roberta Metsola a Caserta, la Presidente del Parlamento Europeo accolta dal Vicesindaco Emiliano Casale

Roberta Metsola a Caserta, la Presidente del Parlamento Europeo accolta dal Vicesindaco Emiliano Casale
Roberta Metsola e Emiliano Casale
SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Roberta Metsola in visita alla città di Caserta

La Presidente del Parlamento Europeo, Roberta Metsola, è stata accolta con grande entusiasmo a Caserta in occasione della sua visita ufficiale alla città. La leader europea ha evidenziato l’importanza di un’Europa sempre più unita e solidale, sottolineando in particolare la necessità di rafforzare le relazioni tra le istituzioni e i cittadini.

Ad accoglierla, il Vicesindaco di Caserta Emiliano Casale, ha accolto con entusiasmo le parole della Presidente Metsola, ribadendo l’importanza della cooperazione tra le città italiane e le istituzioni europee.

glp-auto-336x280
lisandro

Il Vicesindaco Casale ha sottolineato inoltre l’impegno della città di Caserta nel promuovere politiche e iniziative a favore dell’ambiente e della sostenibilità, invitando l’Europa a fare di più per garantire un futuro più verde e sostenibile per tutti.

“Do il benvenuto, -ha dichiarato Emiliano Casalea nome della Città di Caserta, che oggi ho il privilegio di rappresentare, facendo le veci del Sindaco Carlo Marino, che ringrazio, alla Presidente del Parlamento Europeo, Roberta Metsola, che ci ha onorato della sua presenza nella nostra città e, in particolare, nella sede del Consiglio Comunale, il luogo simbolo della democrazia per la comunità. Un grazie sentito da parte di tutti noi e un ringraziamento anche alla Vicepresidente del Parlamento Europeo e figlia della nostra terra, l’onorevole Pina Picierno.

Un grazie anche ai tanti giovani presenti qui oggi, che sono i nuovi cittadini europei, ovvero coloro che avranno il compito di portare avanti quei valori che ci hanno consentito di realizzare il grande progetto europeo, di vivere in pace e in prosperità per tanti anni, al riparo da pulsioni nazionaliste e aggressive.”

Per Caserta è un evento storico

Per Caserta è uno di quegli eventi storici che vanno iscritti negli annali della Città, sempre attenta e sensibile alle dinamiche attraverso le quali si identifica nella realtà della comune Patria Europea.

Il nostro territorio ha sempre avuto una speciale attenzione nei confronti del concetto di Europa unita. Basti pensare agli accordi commerciali che Carlo di Borbone stipulò con i governi dei Paesi che ambivano ad affacciarsi nel Mediterraneo, o ai flussi turistici che Luigi Vanvitelli catturò con l’attrattiva delle Reali Delizie.

Verso il Parlamento Europeo, poi, sin dai suoi primi passi e grazie ad autorevoli rappresentanti, il nostro territorio ha sempre avuto una grande attenzione e un profondo rispetto. 

Il senso dell’appartenenza all’Europa intesa come unione di destini comuni è reso ancor più forte dal privilegio di aver avuto come concittadino una grande personalità quale Ernesto Rossi, uno dei principali padri dell’Europa moderna, che proprio qui, nell’edificio confinante con il Palazzo del Comune, nacque ed abitò.

Per noi l’orgoglio e l’appartenenza al comune sentire europeo si rafforza con la frequentazione che Altiero Spinelli – autore del Manifesto di Ventotene insieme con l’amico di confino Ernesto Rossi – ebbe con Caserta in anni più recenti, protagonista di incontri promossi dal Movimento federalista europeo.

Oggi accogliamo la Presidente del Parlamento Europeo, nel 1999 avemmo l’onore di ospitare il presidente di Malta, Guido de Marco.

Malta e Caserta hanno un legame speciale: sono tanti i cittadini maltesi, infatti, vissuti qui. Il primato per presenza e longevità è del sacerdote Salvatore Frendo, giunto in Italia quale vincitore di una borsa di studio per l’apprendimento del violino, nostro concittadino da un settantennio.

Concludo questo mio breve saluto rinnovando il ringraziamento mio, dell’Amministrazione tutta e dell’intera Città di Caserta alla Presidente Metsola, che oggi ha messo la nostra città al centro dell’Europa”.

Ernesto Rossi, uno dei principali padri dell’Europa moderna, nacque a Caserta: scoperta una targa

La presidente del Parlamento europeo, Roberta Metsola, ha scoperto una targa dedicata a Ernesto Rossi, nato nella città campana nel 1897, promotore del manifesto di Ventotene per un’Europa libera e unita.

Roberta Metsola a Caserta
Emiliano Casale, Metsola e Pina Picierno

Rendiamo omaggio a uno dei più grandi visionari europei, ha fatto sentire la sua voce anche quando pochi condividevano il suo pensiero per un’Europa libera”, ha detto Metsola nel corso del suo intervento.

La Presidente Metsola ha ringraziato il Vicesindaco Casale e tutta la città di Caserta per l’ospitalità e l’impegno a favore del futuro. Ha poi espresso la propria convinzione che solo attraverso la cooperazione e la solidarietà si possa affrontare con successo le sfide del presente e garantire un futuro migliore per tutti i cittadini europei.

La visita della Presidente del Parlamento Europeo a Caserta ha rappresentato un importante momento di confronto e di dialogo tra le istituzioni e i cittadini, confermando l’importanza di un’Europa sempre più unita e vicina alle esigenze dei suoi cittadini.