Roberto Saviano incontra in diretta Instagram il Liceo Giannone di Caserta per una “Lezione da Quarantena”

Roberto Saviano e il Liceo Giannone di Caserta

Si è concluso intorno alle ore 19.30 di martedì 21 aprile 2020 il piacevolissimo incontro virtuale che ha visto come indiscussi protagonisti i ragazzi del Liceo Giannone di Caserta.

Alcuni studenti hanno avuto la possibilità, puntualmente  coordinati dal professore Luca Gervasio, di incontrare Roberto Saviano, in diretta instagram.

Durante la prima parte della live (seguita dai ragazzi casertani e dagli innumerevoli  followers di Saviano ), lo scrittore, giornalista e sceneggiatore ha risposto ad alcune domande scritte dagli alunni e precedentemente inoltrategli del professore Gervasio.

Ha, dunque, risolto in modo chiaro ed esaustivo alcuni dubbi dei ragazzi, riflettendo su autori del calibro di Dante e Boccaccio e analizzando alcuni tratti salienti delle speculazioni filosofiche di Bergson e  Schopenhauer, sempre rapportando al mondo attuale i pensieri di questi giganti della letteratura e della filosofia, ipnotizzando gli alunni con sorprendente spontaneità.

Saviano ha, quindi, chiamato il professore Gervasio, con il quale, ha meditato sul sistema scolastico e le nuove modalità  di didattica a distanza.

Il professore di matematica e fisica del liceo Giannone, dopo aver ricordato qualche aneddoto in merito ai primi anni di insegnamento, ha raccontato la sua iniziale perplessità relativa alla necessaria (vista la situazione) didattica online, avendone apprezzato solo dopo un breve utilizzo gli effettivi benefici.

In seguito, Saviano ha poi invitato ad unirsi alla diretta alcuni dei ragazzi, scambiando con loro qualche chiacchiera talvolta più “intellettuale”, talvolta più leggera, dedicando a questi uno spazio per raccontarsi, chiedere consigli ed  esprimere le preoccupazioni e le inquietudini che li accompagnano in questo periodo tanto buio.

Un paio d’ore di sereno scambio di idee e preziosi suggerimenti.

Roberto ascoltava sinceramente interessato i ragazzi, consigliando loro libri, film, serie tv… qualcuno ha anche chiesto allo scrittore di indicargli spassionatamente un percorso universitario da prendere in considerazione.

Prima di concludere l’incontro virtuale, i ragazzi del liceo Giannone hanno riservato una meravigliosa sorpresa a Saviano.

Un alunno del quinto anno (Francesco Quagliuolo) è, infatti, nipote di un’ ex-insegnante dello scrittore che, pensando di chiamare lo studente, ha in realtà avuto la possibilità di salutare la sua professoressa di filosofia del liceo.

Roberto, sinceramente commosso, ha scambiato qualche parola con la professoressa Ciaraldi, prima di salutare e ringraziare tutti i ragazzi.

In un desolato momento storico, come quello che stiamo vivendo, nobili iniziative (come questa promossa da Saviano) sono inestimabilmente preziose.

Lo scrittore, infatti, non si è limitato a tenere una lezione virtuale ma è entrato nel mondo privato dei ragazzi, chiacchierando con loro nel modo più informale e schietto possibile, non solo tenendo loro compagnia e riempiendo le loro giornate ma arricchendoli di un fondamentale valore: il confronto maturo e sincero.