Roccamonfina, fingono la vendita online di un box auto e intascano l’acconto. In tre denunciati dai Carabinieri

Roccamonfina, fingono la vendita online di un box auto e intascano l'acconto. In tre denunciati dai Carabinieri
glp-auto-700x150
sancarlo
previous arrow
next arrow

I carabinieri della Stazione di Roccamonfina, nel casertano, hanno recentemente identificato e denunciato tre persone per truffa in concorso. Grazie all’acquisizione dell’indirizzo IP del falso annuncio pubblicato su un noto sito di vendite online e ai dati bancari forniti per il pagamento del box auto, i carabinieri sono riusciti ad individuare i responsabili.

La truffa, organizzata in modo impeccabile da madre, padre e figlio, tutti già noti alle forze dell’ordine, ha visto la pubblicazione di foto e dettagli di un box auto removibile in lamiera, che però non era mai stato di loro proprietà.

La vittima, attratta dall’offerta vantaggiosa, ha manifestato l’intento di procedere all’acquisto. A quel punto, i truffatori hanno richiesto un acconto di 240,00 euro mediante bonifico bancario. Una volta ottenuta la somma, i tre hanno interrotto ogni comunicazione e non hanno mai consegnato il box.

HONDA-LIVE-TOUR
lapagliara
lisandro
SanCarlo50
previous arrow
next arrow

Grazie ai rapidi accertamenti dei carabinieri, è stato possibile smascherare i responsabili di questa truffa e denunciarli in stato di libertà. L’identificazione delle persone coinvolte, appartenenti allo stesso nucleo familiare, ha permesso di porre fine alle loro attività illecite.

Questo caso è un esempio di come la collaborazione tra le forze dell’ordine e le moderne tecnologie possano contribuire a contrastare le frodi online. I carabinieri della Stazione di Roccamonfina continueranno a vigilare attentamente per garantire la sicurezza degli utenti dei siti di vendite online e per individuare e perseguire coloro che cercano di trarre profitto dalla loro malafede.