Quando a Roma arrivò il treno con le spoglie del Milite Ignoto

Quando a Roma arrivò il treno con le spoglie del Milite Ignoto
SANCARLO50-700
ENJOY1
delpicar-t-toc
previous arrow
next arrow

Il 4 novembre 1921, a più di tre anni dall’Armistizio di Villa Giusti che sancisce la fine della Prima Guerra mondiale, a Roma, sull’Altare della Patria viene tumulato il Milite Ignoto.

Una settimana prima, il 28 ottobre 1921, la signora Maria Maddalena Blasizza in Bergamas, madre di un soldato caduto che non fu mai identificato, fu incaricata per scegliere una tra le salme di 11 soldati italiani morti durante la Grande Guerra, quella che poi diverrà la tomba del Milite Ignoto.

MORRA-SMART
simplyweb2023
previous arrow
next arrow

La bara, caricata a bordo di un treno speciale diretto a Roma, transitò per ben 13 città italiane e fu accolta con commozione da migliaia di persone.

Da quel momento il Milite Ignoto è divenuto un simbolo per tutti i soldati caduti e dispersi durante la Prima Guerra Mondiale. Il Presidente della Repubblica vi si reca in 3 diverse occasioni: 4 novembre, 25 aprile e 2 giugno.

Anche quest’anno il Treno della Memoria, partito da Trieste il 6 ottobre, ha attraversato tutta la Penisola, per un totale di 13 tappe, ed è arrivato oggi alla stazione di Roma Termini.

Alle ore 9.00 di questa mattina sull’Altare della Patria è stata deposta una corona di alloro e nella tarda mattinata il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella si è recato a Bari per la celebrazione della Giornata dell’Unità nazionale e della Festa delle Forze Armate.

Il 4 novembre ci richiama, con rinnovata commozione, le tante vite spezzate durante gli aspri combattimenti della Prima Guerra Mondiale, un conflitto che lacerò e devastò l’Europa intera. Fu una grande prova per i tanti che, provenienti da ogni angolo del Paese, affratellati sotto il Tricolore, con coraggio ed eroismo portarono a compimento il sogno risorgimentale, ricongiungendo Trento e Trieste alla Nazione“, ha dichiarato Sergio Mattarella in una nota al ministro della Difesa Crosetto.

La storia del Milite Ignoto e di Maria Bergamas arriva anche sul piccolo schermo: in prima serata su Rai 3 sarà proposta la docu-fiction “La Scelta di Maria”, ideata da Cesare Bocci con la regia di Francesco Micciché.