Rosanna Marziale e Antonella Amodio hanno proposto il loro abbinamento imperfetto

Rosanna Marziale e Antonella Amodio hanno proposto il loro abbinamento imperfetto
Arturo Erbaggio, Rosanna Marziale e Antonella Amodio
GIORDANI
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

“Una chef che diventa sommelier e una giornalista sommelier che si improvvisa chef”

L’abbinamento perfetto tra cibo e vino è senza dubbio uno degli elementi fondamentali dell’esperienza gastronomica. Tutti sanno che un buon vino può esaltare i sapori di un piatto, ma è altrettanto importante sapere scegliere il vino giusto per ogni portata in modo da creare un’esperienza sinergica e armoniosa.

Il segreto sta nell’abbagliamento delle caratteristiche organolettiche dei due protagonisti del pasto, cibo e vino, come ad esempio la struttura, la consistenza, l’intensità aromatica, il grado di tannino.

Solo un’attenta valutazione dei sapori e delle note di ogni portata, unita a una buona conoscenza dei vitigni e delle tecniche di vinificazione, può portare ad un abbinamento perfetto tra cibo e vino. In definitiva, l’armonia tra questi due elementi è il risultato di una perfetta sinergia tra i sensi del gusto e dell’olfatto.

Mise en Glass

Il Progetto Mise en Glass è il frutto di una passione profonda e di una sincera amicizia tra due nomi importanti del panorama enogastronomico italiano: una chef sommelier e una giornalista sommelier che si mettono alla prova in un progetto rivoluzionario. Qui, il cibo e il vino si uniscono in un perfetto connubio che deriva dall’esperienza e dalla conoscenza dei due professionisti.

glp-auto-336x280
lisandro

Nella cucina di Mise en Glass, i ruoli culinari sono completamente rivoluzionati. La chef sommelier (Rosanna) condivide la sua conoscenza dei vini, mentre la giornalista sommelier (Antonella) si cimenta nell’imprescindibile arte della cucina. Tutto è possibile in questa cucina, dove la creatività e il divertimento si uniscono all’esperienza e alla conoscenza.

“L’abbinamento perfetto” è il fulcro di questo progetto, ma non è solo una questione di competenza professionale. Il vero segreto sta nell’amicizia che lega questi due talenti della gastronomia italiana. Un’amicizia che va oltre le mura della cucina e che rappresenta il vero motore di questa rivoluzione culinaria.

Mise en Glass è il frutto di anni di esperienza e studio, ma anche di uno spirito ironico e giocoso. La passione e la competenza si uniscono alla voglia di sperimentare e divertirsi, creando un’esperienza enogastronomica unica e indimenticabile. In questo progetto, il cibo e il vino si incontrano in un abbinamento perfetto, ma soprattutto due amici uniscono le loro forze per creare qualcosa di autentico e innovativo.

L’abbinamento imperfetto

Tuttavia, questa volta Rosanna Marziale e Antonella Amodio hanno fatto uno strappo alla regola proponendo “L’abbinamento imperfetto” fra la “Pizza al Contrario” ed una degustazione di pregiati vini dell’Alto Casertano.

La degustazione enogastronomica si è svolta nello storico ristorante Le Colonne Marziale e aveva come titolo appunto “L’abbinamento imperfetto”.

La Pizza al Contrario

La Pizza al Contrario, originale rivisitazione gastronomica di Chef Rosanna Marziale, ha la particolarità di non essere composta dalla classica pasta di pizza ma il cui ingrediente principale è la Mozzarella di Bufala disposta a forma di disco.

Pizza al Contrario
Pizza al Contrario

Sulla superficie di questo disco di mozzarella vengono disposti quadretti di pane tostato e pomodoro San Marzano. Questa “pizza” ha anche il suo cornicione, sempre di mozzarella che, grazie ad una breve scottatura con una fiamma viva, assume macchie di colore che simulano l’effetto della normale cottura della pizza nel forno.

Anche se la protagonista della serata era la Pizza al Contrario, Chef Marziale ha pensato bene di farla precedere da un aperitivo “Euforia d’inverno”, rappresentato da raffinati finger food, e seguire da un sublime Risotto alla Barbabietola con Provolone del Monaco e riduzione di Aglianico.

Dulcis in fundo, in senso letterale, ai fortunati ospiti della serata è stata offerta “Biancamela”, delicatissimo dolce a base di latte di Bufala e Melannurca, accompagnato da crumble alla vaniglia.

Biancamela
Biancamela

I vini proposti durante la degustazione:
Cava Nera Spumante Metodo Classico
Petratonda Galluccio Bianco Falanghina
Campo dei Fiori Rosato
Camporoccio Roccamonfina Rosso IGT 2021
Dolia Passito Roccamonfina IGT 2020
Liquore Biancamela Azienda Petrone

La splendida kermesse enogastronomica è stata accompagnata dal pianista Antonio Perna che, con il suo vasto repertorio di classici, ha creato una raffinata atmosfera da pianobar di altri tempi.

Non è mancato un intermezzo scanzonato, affidato alla bravura dell’attore Jury Monaco che è riuscito a strappare un sorriso fra un bianco ed un rosé.

Rosanna Marziale

Da sempre nel mondo della ristorazione Rosanna Marziale è appassionata e sostenitrice della sua Campania, ma in generale dei prodotti Italiani. Con la sua cucina, negli ultimi vent’anni, ha ideato tecniche e piatti che l’hanno portata al raggiungimento della stella Michelin ma non solo. Anche la Mattel ha scelto di omaggiarla in occasione del 60° compleanno della Barbie con una bambola che avesse le sue sembianze.

Oggi è impegnata in consulenze internazionali che la vedono coinvolta in progetti di divulgazione del Made in Italy nel mondo. È anche docente a progetto per Scienze Gastronomiche a Portici e in diversi istituti alberghieri.

Antonella Amodio

Lo spirito di Antonella Amodio è irrefrenabile. Giornalista e critico enogastronomico, giudice e presidente di concorsi. È questo e tanto altro. Collabora con diverse testate condividendo le sue opinioni e il suo sapere con nozioni di vino, cucina, pizza e ristoranti, anche con rubriche personali.

È stata allieva di Gualtiero Marchesi col quale ha affinato tecniche in cucina. Tra i titoli acquisiti conta un master in botanica, nonché il diploma di Executive Wine Master.