Rosso Vanvitelliano, oggi alla Reggia di Caserta il film sul rivoluzionario 1799

Nasce l'Orchestra della Reggia di Caserta. L'appello alla città:
glp-auto-700x150
mywell
previous arrow
next arrow

Il 27 ottobre alle ore 17:30 presso la Reggia di Caserta, nell’ambito delle celebrazioni vanvitelliane

L’originale modello culturale di sviluppo socio-economico per il Sud

Rosso Vanvitelliano, ispirato alla lungimiranza di visione del pensiero ed alla conseguente opera del grande architetto Luigi Vanvitelli, presenta il progetto del Film Rosso Vanvitelliano che intende promuovere con una co-produzione internazionale il lancio di un “Cultural Made in Italy”.

Il progetto prevede la trasposizione audiovisiva dell’opera teatrale Anonimo Napoletano, messa in scena la prima volta al Fringe Festival di Edimburgo come rappresentanza italiana e riproposta con le teatralizzazioni itineranti negli Appartamenti storici della Reggia di Caserta dei suoi personaggi.

Questi protagonisti hanno reso vivi i siti borbonici e i musei della Campania ed infine sono diventati i principali attori di una tournée di grande successo all’estero con un’opera, nominata dal Presidente De Luca, ambasciatrice della cultura della Campania nel mondo.

Avvalendosi della collaborazione del Centro Linguistico d’Ateneo dell’Università degli Studi di NapoliFederico II, che cura le traduzioni multilingue, l’opera, commentata dal filosofo Umberto Galimberti, è una grande metafora che tra musica, danza e recitazione congiunge il passato all’avvenire per promuovere all’estero un singolare modello di impatto sulla società, a partire da una prima singolare collaborazione con l’Albania.

Il Film Rosso Vanvitelliano, storia di storie del rivoluzionario 1799, con i suoi testi multilingue, il mix di canzoni pop e napoletane d’autore, promuove il lancio del “Cultural Made in Italy” pensato per diffondere all’estero una immagine rinnovata dell’Italia come Paese della creatività culturale, modello in grado di dimostrare che l’Arte è lo strumento più utile a rendere funzionale e sostenibile, e quindi illuminata, ogni azione.

Un terzo obiettivo culturale, alla Reggia di Caserta, dopo le presentazioni di Rosso Vanvitelliano, LibroDigitale e Sinfonia della Natura, strumenti di innovative progettualità integrate dedicate rispettivamente alla lotta alla povertà educativa e alla sostenibilità ambientale.

Rosso Vanvitelliano è una operazione riconosciuta dal Ministero della Cultura con la nota ufficiale del Ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano: “Rosso Vanvitelliano […] dà vita in questo insieme ad un vero e proprio Marchio Culturale capace di generare ricchezza sul territorio come dimostra la prima delle iniziative promosse nell’ambito enologico e che presto coinvolgerà altre eccellenze produttive della tradizione casertana”.

Ancora un passo vincente, un nuovo evento ideato dall’associazione Ali della Mente, dedicato alle potenzialità assolute del brand culturale Rosso Vanvitelliano, proposta originale di un innovativo modello culturale di sviluppo socio-economico per il Sud, occasione unica per un territorio che ha bisogno, a fronte di una immagine vituperata e poco contrastata dai mass media, di una vera testimonianza di pregio e qualità tale da riscriverne il ruolo primario in Europa e nel mondo degno del suo gioiello più prestigioso: la Reggia di Caserta.