Rubano prodotti alimentari nell’azienda in cui lavorano, denunciati ai Carabinieri

glp-auto-700x150
sancarlo
previous arrow
next arrow

Nei giorni scorsi il responsabile del deposito di una società di stoccaggio e logistica ha denunciato ai Carabinieri continui e inspiegabili ammanchi di prodotti alimentari. Il fatto è accaduto in un’azienda situata nella zona ASI di Gricignano di Aversa, in provincia di Caserta.

Le indagini, avviate tempestivamente dai carabinieri della locale Stazione a seguito del controllo dell’inventario, hanno permesso di riscontrare l’effettivo ammanco delle merci che, per quantitativi, tipologia e frequenza non potevano essere giustificati né amministrativamente né a causa del deterioramento.

HONDA-LIVE-TOUR
lapagliara
lisandro
SanCarlo50
previous arrow
next arrow

Successivamente, l’analisi dei filmati dalle telecamere di sorveglianza ha permesso di accertare che due dipendenti, in molteplici occasioni e in maniera continua, si erano appropriati di prodotti alimentari. Dopo averli sistemati in sacchetti di plastica e borse frigo, i due dipendenti li caricavano poi all’interno delle loro auto parcheggiate nel parcheggio adiacente al deposito.

Nella mattinata di ieri, durante un mirato servizio di controllo dei carabinieri al termine del turno di lavoro, i due dipendenti sono stati fermati mentre si trovavano a bordo delle loro auto, riconosciuti grazie alle immagini catturate dalle telecamere. Durante la perquisizione, all’interno dei bagagliai delle loro auto sono stati trovati vari generi alimentari nascosti all’interno di buste.

Nella mattinata di ieri, nel corso di un mirato servizio di controllo eseguito dai Carabinieri alla fine del turno di servizio, i due dipendenti sono stati riconosciuti grazie alle immagini immortalate dalle telecamere e sono stati fermati a bordo delle rispettive autovetture. Nel corso della successiva perquisizione, sono stati trovati in possesso di vari generi alimentari occultati all’interno di buste e collocati nel bagagliaio delle loro auto.

La merce recuperata, per un valore di circa 250,00 euro, è stata restituita al legittimo proprietario. I due, accompagnati in caserma, sono stati denunciati in stato di libertà. Dovranno rispondere di furto aggravato in concorso.