Rubati decine di computer nelle scuole di Formicola, danni gravissimi anche alla struttura

Nella notte tra mercoledì e giovedì 22 novembre una banda di ladri non ancora identificata si è introdotta nei locali dell’Istituto Omnicomprensivo di Formicola per rubare dei computer danneggiando diversi infissi ed arredi arrecando un gravissimo danno economico alla scuola.

“Il furto avvenuto stanotte in tre plessi del nostro istituto omnicomprensivo è di una gravità inaudita perché è un gesto delinquenziale compiuti da mascalzoni infami che incide direttamente sul percorso didattico e formativo di tanti nostri alunni.
L’aver rubato decine di personal computer nelle scuole secondarie di I grado di Formicola e Liberi ed aver distrutto porte ed arredi presenti all’interno della scuola media di Pontelatone, dove solo per un caso non erano presenti i computer in dotazione alla popolazione studentesca di quel comune, significa rubare il futuro dei nostri ragazzi e minarne la crescita al passo con i tempi che quotidianamente ci sforziamo di offrire agli alunni della nostra scuola.
In un periodo di scarsi fondi a disposizione degli istituti e nonostante la nostra capacità di intercettare fondi europei grazie a progetti comunitari, diventa davvero inaccettabile subire atti di questo genere ed assistere inermi a simile violenza a tutto danno della comunità scolastica del Monte Maggiore”.

Lo dichiara Antonella Tafuri, dirigente scolastico dell’Istituto Omniconprensivo di Formicola-Liberi-Pontelatone che comprende anche i comuni di Castel di Sasso e Rocchetta e Croce, che commenta così con grande amarezza ed altrettanto sdegno quanto accaduto nella notte scorsa all’interno delle scuole medie dei tre comuni succitati.