Rubavano solo Fiat Panda tra Caserta e Napoli. Carabinieri arrestano malviventi all’Ospedale di Marcianise

L'ingresso dell'Ospedale di Marcianise dove è avvenuto l'arresto in flagranza
glp-auto-700x150
sancarlo
previous arrow
next arrow

Nella mattinata del 28 febbraio 2024 i Carabinieri della Stazione di San Prisco hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere nei confronti di due soggetti indagati per la commissione di plurimi episodi di furto di autovetture.

Il provvedimento è stato emesso all’esito di un’attività di indagine condotta dalla Stazione Carabinieri di San Prisco e coordinata dalla Procura della Repubblica che, attraverso l’acquisizione delle dichiaraziorii delle persone offese e la visione dei filmati delle telecamere di videosorveglianza delle zone ove sono occorsi i fatti delittuosi, ha consentito di:

glp-auto-336x280
lisandro
SanCarlo50
previous arrow
next arrow

– contestare agli indagati sei furti di autovetture (di cui n.uno solo tentato), tutte modello ’Fiat Panda”, commessi nei territori delle province di Caserta e Napoli nei mesi di settembre e ottobre 2022;

– accertare le dinamiche delle aziorii delittuose commesse dai predetti, i quali effettuavano preliminarmente dei sopralluoghi per individuare le autovetture da rubare, per poi asportarle formando le portiere o manomettendo i quadri di accensione con l’utilizzo di arnesi da scasso;

– trarre in arresto in flagranza di reato i predetti, nel corso delle indagini, allorquando il 27 ottobre 2022 venivano sorpresi mentre cercavano di asportare un’autovettura “Fiat Panda” nell’area parcheggio dell’Ospedale di Marcianise.

Gli odierni indagati sono da ritenersi innocenti fino a sentenza defiriitiva e che le rriisure cautelari sono state adottate senza il contraddittorio che avverrà innanzi al Giudice che potrà anche valutare l’assenza di ogni forma di responsabilità in capo agli indagati.