Rugby Clan Santa Maria Capua Vetere: l’ora del Rugby e Open Day

E’ l’ora del Rugby. Domenica 22 settembre, in villa comunale, a Santa Maria Capua Vetere, per giocare, per stare insieme per divertici con la palla ovale. Dalla villa comunale della città   si potrà andare anche presso lo stadio del Rugby “F. Casino”, in via dei Romani, dove lo staff della società Rugby Clan sarà pronto per accogliere i partecipanti e portarli all’interno del rettangolo da gioco.

Parte alla grande la 26esima stagione agonistica del Rugby Clan Santa Maria Capua Vetere con gli allenamenti di tutti i tesserati a partire dalla U. 6  fino alla prima squadra e a quelli degli Old maschili e femminili. Sul campo anche le Blue Roses, il team femminile, U.16 ed U.18, presso lo stadio “F. Casino” in via dei Romani, sotto l’occhio vigile del nuovo allenatore Luigi Licciardi, coordinatore tecnico per le attività della U. 16 e della U. 18, e di Francesco D’Auria, Francesco Celi e Valentino Pirro. Dopo poco più di due settimane di preparazione, per il prossimo 14 settembre, lo staff tecnico ha fissato un primo match di prova con una partita interna tra la Seniores e la Juniores. Per il prossimo 22 settembre invece il Rugby Clan S. Maria CV parteciperà al Memorial Margiotta-Minelli, in onore delle due grandi personalità del rugby salernitano.

Sul campo dal martedì al venerdì, giorni di allenamento, c’è sempre grande fermento. Il coach Licciardi sembra aver preso in mano le redini della situazione e tra i ragazzi si respira un clima di grande entusiasmo dopo il suo arrivo. Licciardi ha già individuato le caratteristiche dei vari giocatori e già predisposto le squadre da mettere in campo per il prossimo campionato, lavorando e potenziando i loro punti di forza. Per quest’anno il progetto rugbistico di Licciardi sembra davvero molto ambizioso, prova ne è l’allenamento a dir poco militare a cui sottopone gli atleti che raggiungono le docce senza respiro.

La domenica del 22 settembre è un giorno di grandi impegni per la società del Rugby sammaritano, poiché sarà impegnata su due fronti; con gli atleti per il Memorial; con gli altri tesserati e gli altri allenatori, per un grande evento a livello nazionale, un flash mob nella villa comunale. L’Ora del Rugby, così etichettata, per attirare l’attenzione dei passanti che verranno coinvolti in simulazioni di mischie e touche, mentre i più curiosi potranno partecipare ad attività inclusive di minirugby, touch rugby e tag rugby.

Il Rugby Clan scende dunque in piazza, anzi in Villa Comunale, e lo fa contemporaneamente alla stessa ora, dalle 10 di mattina, insieme a tante altre società in tutte le città del Bel Paese, tra la gente, per promuovere il movimento ovale, fuori dal rettangolo di gioco, per far conoscere i valori intrinseci della disciplina e per portare la palla ovale tra la gente.

“Sono tanti gli impegni che abbiamo calendarizzato quest’anno, sottolinea il presidente Giuseppe Casino del Rugby  Clan, per promuovere il gioco del rugby presso le scuole del territorio, dove siamo già accreditati, ma anche con degli Open Day presso le nostre strutture. Per domenica 6 ottobre, vi sarà infatti un’altra giornata della palla ovale aperta a tutta la città, a partire dalle 10 di mattina. Una giornata di festa con le famiglie ed amici per dare l’avvio all’anno sportivo in maniera del tutto nuova, con un terzo tempo speciale per tutti i partecipanti”.