Il ruolo dell’ANAC nella prevenzione della corruzione, seminario all’Università “Vanvitelli” di Caserta

GIORDANI
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Caserta – Il dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi “Luigi Vanvitelli” ed il Master di II livello in Pubblica Amministrazione ospitano, il 1 dicembre, un’importante iniziativa sulla promozione della trasparenza e della vigilanza sui contratti pubblici:

Prevenzione della corruzione, promozione della trasparenza e garanzia della vigilanza sui contratti pubblici, le tre missioni dell’ANAC ed il suo ruolo di controllo della Pubblica Amministrazione saranno al centro del seminario promosso dall’Ateneo Casertano in programma venerdì 1 dicembre con inizio alle ore 11,30 nell’aula Liccardo, ed aperto anche ad amministratori locali e dipendenti pubblici.

sancarlolab-336-280

Nell’ambito del Master universitario di II livello in Pubblica Amministrazione, Innovazione Tecnologica, Digitalizzazione e Governo del Territorio, il dipartimento guidato dal direttore Francesco Eriberto d’Ippolito, ospiterà la consigliera dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, Consuelo del Balzo, casertana d’origine ed erede dei Duchi del Balzo di Presenzano, dove è ubicato anche l’omonimo palazzo ducale, ma da anni romana d’adozione che terrà una lectio magistralis sulle attività di vigilanza, controllo e monitoraggio che l’Anac pone in essere quotidianamente per prevenire la corruzione nella pubblica amministrazione, garantire il rispetto e la esecuzione dei contratti pubblici e assicurare la trasparenza verso i cittadini.

Ad aprire i lavori del seminario, saranno i saluti istituzionali di benvenuto del direttore dei Scienze Politiche, d’Ippolito, seguito dall’introduzione al tema a cura del direttore del master di II livello Antonio Tisci, e dall’intervento del sindaco di Caserta e Presidente ANCI Campania, Carlo Marino.

La consigliera dell’ANAC del Balzo terrà la sua relazione dinanzi non solo agli studenti del dipartimento e del master, ma anche di amministratori locali e dipendenti della pubblica amministrazione provenienti dalla provincia di Caserta e dall’intera regione Campania.

“Si tratta di una iniziativa formativa di alto livello per gli studenti del Master che vuol però essere aperta al territorio al fine di consolidare un impegno civile finalizzato ad offrire spazi didattici e di confronto su temi di interesse generale. In tal modo, poiché il dipartimento di Scienze Politiche ha sottoscritto una convenzione con Anci Campania, il seminario è aperto ad amministratori e funzionari dei Comuni”, spiega il direttore d’Ippolito.

“Il ruolo cruciale svolto nel nostro Paese dall’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) nel promuovere l’integrità, la trasparenza e l’efficienza nell’utilizzo delle risorse pubbliche, è di fondamentale importanza per prevenire la corruzione, promuovere la trasparenza e vigilare sui contratti pubblici.

La presenza venerdì al nostro seminario della Consigliera del Balzo sarà sicuramente proficua per rendere edotti i nostri studenti sul ruolo dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, e la contestuale presenza degli amministratori locali, grazie al nostro protocollo d’intesa con ANCI Campania ed il suo presidente Marino, non potrà che arricchire l’iniziativa e sensibilizzare tutti sull’attuazione delle leggi sulla trasparenza e sulla collaborazione con le pubbliche amministrazioni al fine di migliorare le pratiche di gestione e di condividere le migliori metodologie nella prevenzione della corruzione e nell’ottimizzazione dei processi contrattuali”, dichiara il direttore del Master universitario, Tisci.