Sabato 26 novembre La Baracca dei Buffoni con “Come una bestia!” al Teatro Civico 14 di Caserta

SANCARLO50-700
delpicar700
ENJOY1
previous arrow
next arrow

Sabato 26 novembre (ore 20.00) in scena al Teatro Civico 14 (all’interno di Spazio X – via F. Petrarca 25 P.co dei Pini, Caserta) Come una bestia di Baracca dei Buffoni, per la regia di Orazio De Rosa, con Antonio Perna, un tour de force tra comicità e intelligenza liberamente tratto da “Sei una bestia Viskovitz!” di Alessandro Boffa, che rappresenta la condizione umana in tutta la sua dignità e scostumatezza attraverso esilaranti metamorfosi.

I biglietti sono acquistabili al botteghino del teatro e sul sito www.teatrocivico14.it al costo di 12 euro, 10 per il ridotto under30/over65; per info e prenotazioni info@teatrocivico14.it oppure +39 0823441399.

Uno scarafaggio arrampicatore sociale, uno scorpione killer, una spugna che vuole smettere di bere, un pappagallo che parla d’amore. Viskovitz è ognuna di queste bestie e molte altre ancora, alle prese con le loro bizzarrie, nevrosi, vanità. Ma è la condizione umana, in tutta la sua dignità e scostumatezza, a essere rappresentata attraverso queste esilaranti metamorfosi.

Come una bestia è un tour de force di comicità e intelligenza, dove il gergo scientifico diventa invenzione linguistica, la battuta aforisma. Attacchi folgoranti danno vita a intrecci pieni di sorprese, che spaziano dalla gag comica al western, dall’assurdo al blues. Sono favole ironiche che illuminano un mondo in cui si fatica a essere animali e si finisce per diventare bestie.

Spiega il regista Orazio De Rosa nelle sue note: “L’idea di questo spettacolo nasce dall’ esigenza e dalla necessità di trattare dei temi così attuali in modo assurdo, esilarante, cattivo, così come le tratterebbe un clown. Quattro favole che hanno come protagonista quattro animali: uno scarafaggio, uno scorpione, una spugna e un pappagallo, tutte collegate tra di loro attraverso problemi e situazioni analoghe a quelle che vive l’essere umano ogni giorno, in qualche parte del mondo. Uno spettacolo che parte dal teatro comico passa per quello di prosa e arriva al teatro di figura”.

La quattordicesima stagione del Teatro Civico 14 prosegue il 3 dicembre con Nessun elenco di cose storte di Oscar De Summa con Sandra Garuglieri che, attraverso un gioco, un giallo ludico, prova a ricostruire chi ha ucciso la morte conducendo lo spettatore in situazioni inaspettate, grottesche e verosimili.

Tutte le info sulla stagione e le attività sono sul sito https://www.teatrocivico14.it e sui canali social.