Sacerdote casertano espulso dal Clero con decreto ufficiale del Papa

Teano / Marzano Appio – Carmine Zaccariello, per molti anni parroco di Ameglio (piccola frazione di Marzano Appio) non è più sacerdote, è stato infatti espulso dal Clero con decreto ufficiale del Papa.

Il provvedimento è stato reso noto oggi dal Vescovo della Diocesi di Teano-Calvi Giacomo Cirulli: “Il decreto della Congregazione per il Clero firmato dal Santo Padre Papa Francesco il 6 dicembre 2018” nei confronti “del sacerdote Carmine Zaccariello, incardinato nella nostra diocesi di Teano-Calvi” che “è stato dimesso dallo stato clericale e, al tempo stesso, gli è stata concessa la dispensa dal sacro celibato e da tutti gli oneri connessi alla sacra Ordinazione, con decisione suprema e irrevocabile e a nessun ricorso subordinata”.

Come chiarito dalla sentenza, l’ex parroco originario di Frignano non è più sacerdote e non potrà opporre ricorso, tuttavia non ha subito la più grave scomunica, ovvero non è stato espulso dalla Chiesa Cattolica.

Il durissimo provvedimento arriva al termine di un lungo e complesso processo canonico. La motivazione non è stata specificata ma l’ormai ex sacerdote Carmine Zaccariello aveva legato il proprio nome al Centro Regina degli Angeli di Ameglio, celebre struttura al centro di numerosi pettegolezzi, presso la quale anche molte personalità famose avevano trovato rifugio per curare la propria anima.