San Clemente, vandalizzate le immagini sacre e le cappelle votive della frazione di Caserta

Una brutta sorpresa per i residenti di San Clemente a Caserta, quando questa mattina si sono ritrovati vandalizzate tutte le immagini sacre e alcune cappelle votive poste nella frazione, precisamente in Via Tommaso Campanella, Via Galatina Via Gentile e nella villetta.

Si tratta di un quadro rappresentante una Madonna dell’Arco, la statua di Padre Pio e la statuetta di una madonnina, dell’iconografia classica col manto celeste.

Lo denuncia pubblicando le foto su Facebook Domenico Varone, Vicepresidente dell’associazione Vivi San Clemente e da tempo attivista e volontario del territorio.

In realtà abbiamo già trovato il reo confesso – racconta Varone – si tratta di un immigrato extracomunitario, un uomo anziano. Ha avuto una sorta di raptus, probabilmente aveva bevuto, o ha avuto una crisi nervosa non lo sappiamo.

Non avremmo voluto denunciarlo, innanzitutto per la sua età. E poi non ha detto qualcuno più grande di noi, perdona perché non sanno quel che fanno”?

La comunità intanto non si perde d’animo e si sta immediatamente riorganizzando.

Il quadro ci è già stato donato nuovamente, per la statua di Padre Pio ci penseremo noi dell’associazione, e sulla statua della Madonnina stiamo avviando una raccolta fondi.

Il Parroco della nostra Chiesa ne darà l’annuncio dal pulpito affinché chi voglia possa donare per la ricostruzione. Nel frattempo ho anche contattato l’amministrazione comunale nella persona del Sindaco per provare a capire se anche il Comune può darci una mano, per esempio inviandoci un muratore, o partecipando alla raccolta…insomma ci siano subito attivati“.

Intanto i Carabinieri, dopo l’identificazione dell’uomo, hanno dato comunque seguito alla denuncia.