A San Leucio la danza riparte con il grande spettacolo della Scuola CJC di Luca Pasquariello e Nunzia D’Aniello

A San Leucio la danza riparte con il grande spettacolo della Scuola CJC di Luca Pasquariello e Nunzia D'Aiello
Arianna Santoro

Dopo il successo conseguito al Concorso Nazionale “Italian Dance Festival” diretto da Dino Carano, gli allievi casertani della scuola di danza Cjc diretta dai maestri Luca Pasquariello e Nunzia D’Aniello, con la direzione artistica del maestro Angelo Di Maio, saranno protagonisti dello spettacolo di fine anno che si terrà lunedì 12 luglio alle ore 20.30, presso il Centro Sportivo San Leucio.

Organizzato nell’incantevole atmosfera leuciana, l’evento artistico, promosso nel pieno rispetto delle misure anti-Covid, è stato ideato in due particolari momenti. Il programma nella prima parte, infatti, prevede di accompagnare lo spettatore in Respirandodanzauntournelclassico“, che vedrà la partecipazione dei corsi di danza classica, con l’adattamento coreografico di Angelo Di Maio. A seguire si potrà godere di “Metamorfosi del cuore“, un lavoro coreografico del ballerino e insegnante Luca Pasquariello che ha coordinato gli allievi del corso di Modern.

La seconda parte della manifestazione si aprirà con una performance di Hip Hop ad opera della “Beat Dance Studio” di Paolo Liotto e Marianna Amodio, ospiti d’eccezione della serata, mentre il gran finale è dedicato alla diplomanda Arianna Santoro, che insieme a Luca Pasquariello interpreterà il quadro dal titolo “Pasiòn: Historia de un Amor“, con la partecipazione del corpo di ballo del corso di Modern e di ballerini ospiti: Filena Gentile, Marianna Amodio, Annalisa Barbato, Nicola Pennacchio, Paolo Liotto, Salvatore Affinito. 

A San Leucio la danza riparte con il grande spettacolo della Scuola CJC di Luca Pasquariello e Nunzia D'Aiello manifestoQuesto spettacolo incarna la voglia di ricominciare da parte di tutti noi e, soprattutto, degli allievi” – afferma il maestro Luca Pasquariello –. “Sono trascorsi due anni dall’ultima uscita in scena, e questa lunga attesa non ha scalfito l’anima chi vive d’arte e di danza, anzi ci ha fortificato – dichiara l’insegnante Nunzia D’Aniello –. Tutti i nostri allievi con grande dedizione hanno lavorato in poco tempo allo studio delle coreografie per la realizzazione di questo spettacolo, raffigurando attraverso l’espressività del corpo l’entusiasmo di chi sogna una vera rinascita. Ed è per questo che sia io che Luca ci sentiamo sin da ora di ringraziare il direttore artistico Angelo Di Maio, i ballerini ospiti, gli allievi dei corsi di danza classica e modern e tutti coloro che prenderanno parte all’evento“.