San Leucio, un Tir messo di traverso ha bloccato il traffico

San Leucio (Caserta) – Il Borgo di San Leucio viene sempre più bistrattato. Oramai non si contano più gli scempi continui fatti al sito patrimonio dell’Unesco. Oggi pomeriggio in Piazza della Seta un enorme Tir, facendo manovra per entrare nell’ex Setificio De Negri, oggi Antico Setificio Leuciano e Conti3 Plastic Division, si è messo di traverso sulla diagonale della SS Sannitica bloccando il traffico e urtando violentemente un’auto che transitava. La signora Maria Regnaud Carcas, che era a bordo della vettura tamponata, in seguito al brusco movimento del capo ha subito il “colpo di frusta” al collo. In quel momento si trovava a transitare un’auto della Polizia Municipale di Caserta e quindi ai vigili urbani è stato segnalato quanto avvenuto. Ma loro si sono rifiutati di intervenire perché non erano in servizio.

Ultimamente la storica piazza, porta di ingresso all’antico Borgo Leuciano, è perennemente invasa da decine di auto parcheggiate, nonostante vi sia il divieto di sosta. Per non parlare dei bus turistici che invadono la zona in modo indiscriminato, nascondendo letteralmente la prospettiva della salita di Via Planelli. Spesso gli stessi residenti hanno difficoltà a passare per raggiungere le proprie abitazioni. Per cercare di porre rimedio a queste problematiche e a molte altre che interessano i quartieri storici di San Leucio, Briano, Sala e Vaccheria si è costituita da alcuni mesi l’associazione di volontariato “I Borghi del Belvedere” che con molto coraggio e determinazione sta portando avanti la sua battaglia a difesa della qualità della vita e valorizzazione dei luoghi.

Loading...